VIEWPOINT SUGLI INVESTIMENTI

Punto di flessione in vista per le società sudafricane orientate al mercato interno

Oliver Bell , Portfolio Manager

Punti essenziali

  • Le prospettive di crescita sono state ostacolate da criticità strutturali, ma il vento sta cambiando.

  • Il progresso delle riforme economiche e strutturali sarà cruciale, dopo le elezioni presidenziali di maggio.

  • La nostra convinzione nelle società orientate al mercato domestico è stata rafforzata dalle informazioni raccolte durante un recente viaggio di studio nel paese.

 

A prima vista, sarebbe facile per gli investitori adottare una visione pessimistica sul futuro delle aziende sudafricane: la crescita appare avvitata su una spirale negativa dal 2009 e a sollevare dubbi sulle prospettive a medio-lungo termine è tutta una serie di problemi strutturali come l'erosione della base manifatturiera, la corruzione cronica nelle società a controllo statale (SOE), gli standard di istruzione in deterioramento e la profonda disuguaglianza economica.
 

Tuttavia, le dinamiche politiche, strutturali e macroeconomiche alla base dell'economia sudafricana sono altamente complesse e in evoluzione. A uno sguardo più attento, ci sono elementi che rivelano la presenza di di opportunità e anzi, con il sentiment negativo in gran parte già scontato nei prezzi di mercato, il potenziale di rialzo è consistente, come non accadeva da tempo. 
 

Questa opinione ha trovato conferma durante il viaggio recente nel paese, durante il quale abbiamo avuto una serie di incontri con i vertici delle società. L'asticella per una sorpresa positiva è piuttosto bassa.

Prospettive di crescita stentata

La crescita reale annua del prodotto interno lordo sudafricano è stata in media di appena l'1,5% contro il 3,4% mondiale, mentre il mercato azionario è rimasto indietro rispetto ai listini corrispondenti della regione emergente. Il tutto è coinciso con decenni di costanti delusioni a livello di corporate governance, leadership e istituzioni. Nella revisione di marzo, Moody's ha confermato sia il rating di investment grade per il credito sudafricano, sia l'outlook stabile, offrendo un certo sostegno alla fiducia nel paese, anche se il rischio di un declassamento nel medio termine resta.


Performance del mercato azionario sudafricano

Indici MSCI per paese: performance relativa rispetto ai mercati emergenti

Al 31 marzo 2019

La performance passata non è un indicatore affidabile di risultati futuri.

Fonte: MSCI. MSCI, con le relative società affiliate e le fonti e i fornitori terzi (collettivamente, "MSCI"), non fornisce garanzie o dichiarazioni, esplicite o implicite, e non assume alcuna responsabilità riguardo ai dati MSCI qui riportati. Non è consentito ridistribuire o riutilizzare i dati MSCI come base per altri indici, titoli o prodotti finanziari. La presente relazione non è stata approvata, rivista né prodotta da MSCI. Le analisi e i dati storici MSCI non devono essere considerati come un'indicazione o una garanzia di analisi o previsioni di performance future. In nessun caso i dati MSCI sono da intendersi come una consulenza di investimento o una raccomandazione ad adottare (o non adottare) decisioni di investimento di qualsiasi tipo e non sono una base su cui fare affidamento a tale scopo.


La riforma e la forza delle istituzioni saranno cruciali per il sostegno alla crescita nei prossimi trimestri. La lotta alla corruzione ha fatto grossi passi avanti, attraverso cambi al vertice nelle istituzioni chiave e l'adozione di regole più rigorose per la gestione dei fondi pubblici. Le riforme economiche spaziano dalla creazione di direttive certe per le compagnie minerarie e l'aumento della concorrenza nel settore dei terminal portuali, alla revisione della struttura delle reti elettriche del paese e all'ampliamento delle opzioni di finanziamento per le piccole imprese.
 

Anche se l'atteggiamento nei confronti del Sudafrica dipende molto dagli sviluppi più generali sui mercati emergenti e mondiali, esiste un potenziale di "auto-aiuto" sufficiente nel paese per attutire gli effetti peggiori derivanti da questioni esterne. Un progresso concreto nell'affrontare la corruzione a livello del governo e delle SOE significa che, per la prima volta da anni, ci sono nuovi leader potenzialmente in condizione di portare avanti il processo di miglioramento, anche se da un basso livello di partenza.


Enfasi sulle società orientate al mercato interno

Siamo particolarmente incoraggiati dal potenziale di alcune delle aziende che si rivolgono in prevalenza al mercato domestico. Il viaggio recente ha rafforzato la nostra convinzione soprattutto nei confronti delle società supportate da posizioni di liquidità robuste, una base di investitori locali varia e sofisticata e un numero limitato di azionisti di controllo.
 

Una tendenza che si è rivelata positiva per le nostre posizioni è l'avanzamento verso la formalizzazione dello status dei rivenditori al dettaglio di prodotti farmaceutici. La penetrazione resta piuttosto bassa, intorno al 45%, ma gli attori dominanti stanno conquistando quote di mercato in un settore caratterizzato da barriere all'entrata significative. Due di questi, Clicks e Dis-Chem, hanno dimensioni credibili per continuare a espandere la presenza in questo settore difensivo, traendo vantaggio anche dall'esposizione al segmento discrezionale, inclusi i prodotti di bellezza, che aggiunge diversificazione al flusso reddituale. Abbiamo incontrato il nuovo CEO di Clicks che intende aumentare la convenienza per i clienti, la differenziazione e la personalizzazione. La creazione di disponibilità liquide e la redditività dovrebbero migliorare nei prossimi anni, con la normalizzazione della spesa di capitale, pertanto manteniamo la posizione e la convinzione nel titolo.
 

Un'altra posizione in cui crediamo riguarda la catena di negozi alimentari Shoprite. Ora che si stanno risolvendo alcune situazioni sfavorevoli, tra cui gli scioperi, la difficile messa in opera del software SAP, la svalutazione in Angola e gli effetti valutari avversi, la società è ben posizionata per riconquistare quote di mercato. Appare infatti ben gestita e dovrebbe beneficiare di qualsiasi miglioramento dell'economia e del recupero della fiducia da parte dei consumatori. Dal nostro incontro con il management dell'azienda abbiamo ricavato la convinzione che i fondamentali dell'attività siano intatti e i profitti dovrebbero ricominciare a crescere, anche se lentamente.


Fiducia nel settore bancario

Guardando altrove, manteniamo una forte convinzione nei confronti delle banche sudafricane, inserite in un contesto istituzionale solido, con una banca centrale e un Tesoro che godono di buona reputazione. Siamo andati a incontrare Nedbank, quarta banca sudafricana per dimensioni, che sta incrementando gli utili per azione a un ritmo relativamente sostenuto, attraverso un'espansione moderata dei margini di interesse netti e un mix di asset in miglioramento. Inoltre ha messo in atto un programma a medio termine per l'efficienza dei costi che dovrebbe cominciare a produrre risultati nei prossimi trimestri. Nedbank sembra avere una strategia chiara e una posizione di mercato robusta, cui si aggiunge una gestione efficace.
 

Abbiamo incontrato anche il management di ABSA (già nota come Barclays Africa Group), che è la più grande banca retail del paese. Il nuovo CEO dovrebbe insediarsi prima che vengano annunciati i risultati del primo semestre e le indicazioni puntano a una maggiore redditività del capitale quest'anno, con una crescita del 18-20% nel 2020. Questi fattori dovrebbero favorire l'apprezzamento del titolo.


Sviluppi che potrebbero portare a un punto di flessione 

Abbiamo identificato tre fattori chiave di rendimento per il futuro.
 

  • Le elezioni nazionali di maggio, in cui il partito di governo African National Congress (ANC) di Cyril Ramaphosa è dato come favorito e, in caso di vittoria, potrebbe dare ulteriore impulso alle riforme in atto; un mandato chiaro e deciso per Ramaphosa darebbe continuità alle riforme, oltre ad alimentare la fiducia delle imprese e dei consumatori e a richiamare investimenti diretti esteri.

  • La gestione da parte del governo delle questioni in sospeso riguardanti l'utility elettrica statale Eskom, che influisce sulle prospettive di crescita a causa delle dimensioni e dell'importanza della società per l'economia. L'azienda è ancora oberata di debiti e il sovraccarico delle reti ha già provocato interruzioni della fornitura a più riprese negli ultimi mesi. Il modo in cui il governo affronterà il problema sarà determinante ai fini della fiducia nell'economia in generale.

  • C'è spazio per un taglio dei tassi di interesse da parte della banca centrale nei prossimi 12 mesi, visto il livello contenuto dell'inflazione: uno sviluppo in tal senso potrebbe stimolare la crescita, rafforzando la fiducia dei consumatori e delle imprese.


Chiaro mandato di riforma

Trovare una soluzione alle criticità strutturali dell'economia sudafricana richiederà ancora del tempo, ma ci sono segnali di progresso. Molto dipenderà dalla vittoria del presidente Ramaphosa con una maggioranza netta alle imminenti elezioni e dal grado di continuità sul fronte delle politiche. Se i leader del paese riusciranno a mantenere le promesse di riforma, questo potrebbe essere il momento adatto per investire in alcune delle società rivolte in prevalenza al mercato interno, che sarebbero favorite da un ambiente economico più robusto.


Da tenere d’occhio

Esiste un'ampia gamma di fattori ciclici e strutturali in grado di ostacolare le prospettive di crescita delle aziende sudafricane. Tuttavia, se queste minacce dovessero attenuarsi, è probabile che emergano opportunità da sfruttare per gli investitori attivi capaci di agire in modo oculato. Continueremo a tenere aperto il dialogo con le società che presentano un buon potenziale di crescita e sono ben posizionate per trarre vantaggio dal miglioramento delle condizioni sul campo.


Rischi principali
-Riportiamo di seguito i rischi che rivestono importanza significativa per il portafoglio. Le transazioni in titoli denominati

in valuta estera sono soggette a fluttuazioni dei tassi di cambio che possono incidere sul valore di un investimento.

I rendimenti possono essere più volatili rispetto a quelli di altri mercati più avanzati, a causa di variazioni nelle condizioni politiche,

economiche e di mercato. Gli investimenti sono meno liquidi di quelli effettuati su mercati più strutturati.

201904‑806687

Informazioni importanti

Questo materiale è fornito a scopo esclusivamente informativo. Il materiale non costituisce né si prefigge di fornire una consulenza di alcun genere, neppure in materia di investimento fiduciario; si consiglia ai potenziali investitori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione d'investimento. Le società del gruppo T. Rowe Price, incluse T. Rowe Price Associates, Inc. e/o le sue affiliate, ottengono ricavi dai prodotti e servizi di investimento di T. Rowe Price. I rendimenti passati non costituiscono un’indicazione affidabile di quelli futuri. Il valore di un investimento e l’eventuale reddito da esso derivante possono aumentare o diminuire. Gli investitori possono ottenere un importo inferiore rispetto a quello investito.

Il presente materiale non costituisce distribuzione, offerta, invito, raccomandazione o sollecitazione personale o generale all'acquisto o alla vendita di titoli in alcuna giurisdizione, né allo svolgimento di qualsiasi attività di investimento specifica. I contenuti del presente materiale non sono stati verificati da alcuna autorità di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Le informazioni e le opinioni qui presentate sono state ottenute o tratte da fonti ritenute affidabili e aggiornate; tuttavia, non siamo in grado di garantirne l'accuratezza né l'esaustività. Non vi è alcuna garanzia che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri qui contenuti sono espressi alla data indicata sul materiale e sono soggetti a cambiamento senza preavviso; questi pareri possono differire da quelli di altre società del gruppo T. Rowe Price e/o di loro associate. Il materiale non dovrà essere, in nessun caso, copiato né ridistribuito, in tutto o in parte, in assenza del consenso di T. Rowe Price.

Il materiale non è destinato ad essere utilizzato da persone che siano in giurisdizioni che vietino o limitino la distribuzione del materiale e in alcuni paesi tale materiale è fornito solo su richiesta specifica.

Il presente documento non è finalizzato alla distribuzione ai clienti retail in alcuna giurisdizione.

FONDO CORRELATO
SICAV
Classe I USD
ISIN LU1079765662
Individuare aziende di leader di lungo termine del mercato nei paesi che sono alla vigilia di un rapido sviluppo.
Visualizza Altro...
Rendimento 3 A
(Annualizzato)
4,86%
Dimensione del fondo
(USD)
$237,1mln