Skip to main content

Seleziona il tuo Paese

Selezione corrente

Italia
Italiano
Canada
Stati Uniti
Australia
Hong Kong
Giappone
Nuova Zelanda
Singapore
Corea del Sud
Austria
Belgio
Danimarca
Estonia
Finlandia
Francia
Germania
Islanda
Irlanda
Italia
Lettonia
Lituania
Lussemburgo
Paesi Bassi
Norvegia
Portogallo
Spagna
Svezia
Svizzera
Regno Unito

Ottobre 2022 / INVESTMENT INSIGHTS

Cosa significa essere un gestore "Impact"?

Comprendere le basi per costruire, gestire e misurare un portafoglio a "impatto"

Punti chiave

  • L'impact investing allinea gli interessi degli stakeholder, inclusi azionisti, management e società quotate, per perseguire obiettivi sociali o ambientali.
  • Indirizza il capitale in modo da ottenere l'impatto desiderato attraverso l'engagement, il voto per delega e l'influenza attiva.
  • La misurazione dell'impatto è una disciplina specifica e più complessa rispetto alla classica misurazione della performance, ma riteniamo che le imprese che rispondono alle esigenze sociali e ambientali con un modello di business definito e sostenibile si trovino in una situazione ideale per soddisfare sia gli obiettivi di impatto sia quelli di rendimento.

L'impact investing integra nel processo di investimento una dimensione non finanziaria, un approccio basato sui valori con specifici obiettivi di performance in termini di impatto ambientale e/o sociale. Originariamente, l'investimento a impatto riguardava soprattutto il mercato privato, ma riteniamo che il potenziale per creare impatto anche nei mercati azionari si sia ampliato enormemente nell'ultimo decennio.

È una risposta alla crescente domanda di soluzioni per soddisfare i pressanti bisogni della società. La volontà degli investitori di fornire capitali a quelle realtà che riconoscono questi bisogni ha creato il potenziale per fare impact investing anche tra le società quotate, e a livello veramente globale. Nei mercati azionari, comprendere le basi dell'impact investing e il modo in cui le aziende contribuiscono a migliorare l'ambiente o la società è fondamentale per dare forma a un portafoglio credibile. Comprendere i fondamentali tradizionali, tra cui la valutazione e la sostenibilità del business, è la chiave per costruire un portafoglio in grado di generare performance, contribuendo al tempo stesso al cambiamento che un investitore vuole ottenere.

Insieme a Hari Balkrishna, gestore del team azionario globale, vediamo gli elementi che sono alla base dell'impact investing all'interno di una strategia.

Investire in azioni quotate può davvero avere un impatto in termini ambientali e sociali?

Pensiamo che i mercati azionari siano essenziali per raggiungere gli obiettivi collettivi della società. Nella sua forma più pura, l'impact investing fornisce nuovi capitali a realtà che altrimenti non potrebbero accedervi e quindi non potrebbero generare l'impatto previsto. È vero che l'investimento a impatto socio-ambientale ha le sue radici nel private equity e nella filantropia, ma oggi affrontare le pressanti, e globali, questioni ambientali e sociali richiede un approccio complementare. E nei mercati azionari questo significa comprendere, affrontare e allineare gli interessi degli stakeholder, inclusi azionisti, manager e società quotate, per perseguire risultati positivi.

Dal nostro punto di vista, l'impact investing non è di dominio solo del private equity. E in tal senso siamo allineati con la definizione di "investimento a impatto" del Global Impact Investing Network, anche se all'interno di standard elevati di intenzionalità, concretezza, misurabilità e addizionalità (cioè la natura specifica e non fungibile dei capitali apportati), che sono indicati come i requisiti di un impact investor.

Fornire capitale di rischio o di debito alle società per aumentare il loro impatto è un'opportunità fondamentale per i mercati azionari, mentre l'addizionalità si basa sul dialogo con le imprese per promuoverne l'impatto positivo.

Se guardiamo all'entità delle sfide ambientali e sociali che la comunità, intesa nel senso più ampio, sta affrontando, ci sembra chiaro che il private equity da solo non è sufficiente. L'entità della risposta deve corrispondere a quella del problema. I governi, gli investitori e i gestori di patrimoni devono collaborare per incentivare e allineare le imprese quotate alle "best practice". E l'impact investing è un modo per farlo, aggiungendo al processo di investimento una maggiore attenzione alle ricadute più ampie delle attività di un'azienda.

Siamo solo all'inizio di questo viaggio, ma crediamo veramente di essere dalla parte giusta del cambiamento. L'attenzione all'impatto sociale ed ecologico di un'impresa sarà cruciale sia all'interno dei portafogli di private equity sia in quelli di titoli quotati.

 

Come un gestore "impact" può fare la differenza per i clienti?

Aspiriamo a essere un partner per i nostri clienti, utilizzando le nostre idee per creare sia impatto sia l'alfa nel lungo periodo, mentre la gestione del rischio, dati i tempi difficili, fa parte del nostro habitat naturale.

L'impact investing è cresciuto enormemente negli ultimi anni e non crediamo che un approccio basato sui valori debba necessariamente sacrificare il potenziale di rendimento. Oggi è più facile misurare i risultati ambientali e sociali positivi di una impresa, e questo si riflette nel potenziale economico dell'impresa stessa.

Parte del nostro ruolo di impact investor consiste nell'aiutare privati e istituzioni a dare un senso a ciò che sta accadendo nel mondo che ci circonda e a come questo potrebbe tradursi in rischi e opportunità all'interno dei portafogli. Per esempio, vista l'accelerazione dei costi ambientali legati al cambiamento climatico, pianificare il futuro e pensare a come mitigare gli effetti sul clima può realmente supportare i profitti di un'azienda.

Vediamo maggiori opportunità man mano che le aziende diventeranno più consapevoli e attive nell'allineare il capitale con i ritorni economici che possono derivare dall'affrontare le questioni ambientali o sociali. Questo è importante perché l'ampiezza è un fondamento chiave della coerenza e del raggiungimento degli obiettivi di rendimento dell'investimento a impatto. In breve, siamo in un'era in cui le possibilità di creare impatto attraverso titoli quotati sono destinate a crescere.

Tuttavia, se il nostro percorso verso la sostenibilità ambientale richiede resilienza, impegno, continuità e immaginazione, lo stesso vale anche per l'evoluzione dell'impact investing. Occorre un sistema decisionale che abbia al centro un insieme di valori condivisi e una capacità di analisi profonda delle imprese. 

In che modo un gestore contribuisce a creare un impatto positivo?

All'interno di un portafoglio di investimenti, l'impatto si ottiene in diversi modi. Dal semplice possesso e acquisizione di determinati tipi di società fino all'indirizzamento del capitale fresco verso attività che abbiano i risultati a impatto desiderati, passando per l'engagement, il volto per delega e un'influenza attiva.

Come punto di partenza, è importante esaminare le aziende focalizzandosi sulla concretezza e la misurabilità dei risultati desiderati. Questo significa comprendere come opera una società all'interno di un quadro a impatto definito, che esprima principi e intenzioni chiari e identifichi le imprese migliori. Per noi, tutto questo è guidato dalla valutazione dell'operatività attuale e futura di un'azienda e dall'allineamento di utili o fatturato agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (UN SDGs). E al tempo stesso abbiamo una prospettiva olistica sulle società, utilizzando le cinque dimensioni dell'impatto previste dal nostro framework. (1) Usiamo la parola “futuro” molto deliberatamente, data la rapida evoluzione di molte aziende e la necessità di andare oltre quelli che sono i ben noti fondamentali.

Il nostro processo di investimento incorpora chiari principi di rilevanza e misurabilità e costituisce la base per identificare l'impatto positivo per i clienti. Tuttavia, miriamo anche a ottenere risultati addizionali che creiamo attraverso l'engagement e il voto.

Come asset manager globale, siamo pronti a fornire nuovo capitale alle aree che possono avere un impatto. Utilizzeremo anche la nostra posizione di azionisti per avviare un dialogo con le aziende che hanno il potenziale per accelerare gli aspetti positivi della loro operatività, contribuendo al tempo stesso a ridurre i naturali elementi negativi. Il cambiamento richiederà tempo e resilienza, ma ciò è coerente con molte caratteristiche di un investimento di successo nel lungo termine.

Come asset manager globali, siamo pronti a fornire nuovi capitali alle aree a impatto

In che modo il vostro portafoglio si differenzia da quelli ESG, sostenibili o a impatto?

È importante distinguere tra impact investing e integrazione di fattori ambientali, sociali e di governance (ESG), così come tra impact investing e investimento sostenibile. L'impact investing incorpora entrambi questi aspetti, ma fa anche un passo avanti. In un'epoca di rapidi cambiamenti, è importante fondere la comprensione a livello storico dell'impatto di un'azienda con l'impronta futura, in termini sia economici sia di impatto.

L'impact investing nei mercati azionari non è molto diverso da altri stili di investimento. Non crediamo che ci sia bisogno di sacrificare del potenziale di rendimento e riteniamo che il panorama delle opportunità sia molto diverso rispetto a un decennio fa. Tuttavia, l'impact investing basato sui risultati della selezione di titoli richiede livelli uguali, se non maggiori, di due diligence nella ricerca per evitare un'eccessiva concentrazione. A nostro avviso, una prospettiva di lungo termine, una base di ricerca stabile ed esperta e un buon livello di immaginazione saranno le caratteristiche chiave dei processi di investimento di successo.

Partiamo da un approccio bottom-up in tutto ciò che facciamo, fondendo il meglio della nostra ricerca fondamentale con le informazioni sull'impatto che ci arrivano dal nostro team di investimento responsabile. Data l'ampiezza del set di opportunità, nella selezione ci avvaliamo della nostra capacità di ricerca globale.

Posizionarsi in base a 3 pilastri

Il portafoglio "rappresentativo" della strategia Global Impact Equity

Posizionarsi in base a 3 pilastri

Al 31 marzo 2021.
causa degli arrotondamenti, i totali potrebbero non corrispondere esattamente alla somma delle cifre. Il portafoglio "rappresentativo" riflette più da vicino l'attuale stile di gestione. La performance non è presa in considerazione nella costruzione del portafoglio rappresentativo, le cui caratteristiche possono differire da quelle di altri "conti" della strategia. Si prega di consultare il GIPS® Composite Report per ulteriori informazioni.

Fonte: T. Rowe Price utilizza una classificazione proprietaria per la definizione dei pilastri a impatto e dei pilastri secondari. La posizione cash al 31 marzo 2021 era pari all'1,65%.

Ci rendiamo conto che molti clienti vorrebbero concentrarsi su determinati temi a impatto, ma riteniamo che ci siano vantaggi nel mantenere una certa ampiezza negli obiettivi e un orizzonte di lungo periodo. In definitiva, il successo dipende dalla conoscenza esperta dei fondamentali, compresa la prossima generazione di società private "impact-oriented" che dovrebbero arrivare sul mercato nel prossimo decennio.

Entrando più nel dettaglio, ci avvaliamo di un processo decisionale basato su tre pilastri principali (impatto sul clima e sulle risorse, uguaglianza sociale e qualità della vita, innovazione e produttività sostenibili) e otto pilastri secondari, in modo da poter mantenere l'ampiezza dell'impatto e gestire la dimensione della posizione. Questo approccio è una delle fasi che caratterizza il processo di valutazione dell'impatto, in questo caso identificando l'allineamento delle entrate attuali e future con l'impatto desiderato. Riteniamo che guardare al futuro sia una delle componenti chiave che differenzia un indice da un risultato futuro, un aspetto cruciale per l'impact investing di successo.

Oltre al processo decisionale, siamo anche consapevoli della necessità di trasmettere apertamente ai nostri clienti le scelte dei titoli e i risultati a impatto. Il nostro approccio va in qualche modo a ridefinire il portafoglio in base agli obiettivi a impatto che stiamo cercando di raggiungere, e i clienti vogliono una prova di questo.

D. Come affronta la sfida dei dati e della misurazione dell'impatto?

Con una prospettiva lungimirante e una combinazione di analisi aggregata e analisi individuale. Per essere chiari, i dati per misurare l'impatto oggi sono ancora incompleti, mentre gli standard comuni di misurazione dell'impatto non sono agli stessi livelli dell'analisi delle performance. Ciò rende la misurazione dell'impatto inevitabilmente complessa.

Per quanto riguarda la sfera ambientale, stiamo assistendo a un cambiamento forte e positivo nella disclosure, che consente una migliore misurazione dell'impatto. Nella sfera sociale, il nostro strumento di comunicazione chiave dovrà concentrarsi sulle intenzioni a impatto singolari e sui risultati, in orizzonti temporali sia discreti sia composti. Lo "strumento" di qualsiasi buon impact manager per comunicare successi e fallimenti sarà la relazione annuale sull'impatto allegata a qualsiasi strategia.

Qualsiasi sistema che si basa esclusivamente su dati storici è solo una parte della prospettiva necessaria per misurare l'impatto. Questo è un forte punto di discussione perché l'evidenza è importanti nel campo dell'impact investing, poiché i clienti investono sulla base di valori che ci si aspetta siano sostenuti.

L'impact investing "vive" in un mondo complesso di rischi e opportunità, caratterizzato da grandi cambiamenti. Una vera sfida per tutta l'industria. La soluzione per noi è essere un buon partner e contribuire all'innovazione nel campo della misurazione e del reporting, supportando i nostri clienti. Sfruttare le molteplici dimensioni della nostra esperienza di ricerca (sia responsabile sia fondamentale) sarà un vantaggio per i clienti nel lungo termine.

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Settembre 2022 / INVESTMENT INSIGHTS

Turbolenze di mercato? La gestione attiva può aiutare
Prossimo Articolo

Ottobre 2022 / INVESTMENT INSIGHTS

Il ritorno del valore nell’high yield
202106‑1673889

Maggio 2021 / INVESTMENT INSIGHTS

Prospettive brillanti per le azioni che offrono dividendi

Prospettive brillanti per le azioni che offrono dividendi

Prospettive brillanti per le azioni che offrono...

La ripresa post-pandemia supporterà gli utili e i dividendi delle società

Di Yoichiro Kai

Yoichiro Kai Gestore di portafoglio

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.