BLOG

Generazione di alfa: come sfruttiamo la nostra piattaforma di ricerca a vantaggio dei clienti

Scott Berg , Portfolio Manager

Al centro del nostro processo d’investimento c’è la piattaforma di ricerca globale che, oltre ad essere il vero e proprio motore che potenzia i portafogli, svolge un ruolo cruciale nella generazione di alfa per i nostri clienti. Molti gestori possono rivendicare di avvalersi di un processo di ricerca eccellente, ma, dal canto mio, sono fiero di affermare che la nostra piattaforma, e di fatto la nostra intera attività, si concentra esclusivamente sull’individuazione di idee d’investimento vantaggiose per i nostri clienti.
 

Cosa ci distingue dagli altri?

Innanzitutto, tutti i nostri analisti sono anche investitori e si focalizzano esclusivamente sull’individuazione dei titoli più appetibili e interessanti che offrono il maggior potenziale di generazione di reddito. La nostra ricerca si concentra su aziende di ottima qualità, che presentano eccellenti team dirigenziali e i migliori vantaggi competitivi. In seguito, miriamo a sfruttare qualsiasi possibilità di arbitraggio esistente. Può succedere che non ce ne siano, e in questi casi ci armiamo di pazienza. Non c’è alcuna pressione sugli analisti affinché classifichino come “buy” società che considerano costose, a prescindere dalla qualità.
 

Un’altra differenza fondamentale rispetto ad altre società concorrenti è la completa indipendenza di ogni analista e gestore di portafoglio in T. Rowe Price. Non seguiamo una metodologia di valutazione centrale, né una singola visione aziendale sulle questioni macro o i tassi di interesse. Abbiamo esperti in diverse aree, regioni, settori, segmenti, capitalizzazioni di mercato, e questo insieme di competenze e ricerche interne è messo a disposizione di tutti. Tuttavia, la decisione finale viene presa dall’analista e, in seguito, da me, nel momento in cui decido se un’idea specifica è adatta al mio portafoglio.
 

Naturalmente, trovare le migliori idee e le società che genereranno reddito per i clienti è la parte più difficile, ma sono convinto che la struttura di T. Rowe Price faciliti questo processo, incentivando i team di investimento a condividere conoscenze e informazioni.
 

Condividere le idee per acquisire vantaggio

Le tendenze non emergono in maniera isolata, e i nostri team di analisti collaborano frequentemente per identificare le società di un dato settore che hanno i presupposti per essere vincenti in un contesto continuamente rimodellato dalle innovazioni tecnologiche. Ad esempio, le innovazioni nel campo dell’intelligenza artificiale stanno nel complesso modificando il modo in cui si sviluppano le aziende. Tuttavia, è anche importante riconoscere che l’emergere di nuove tecnologie non ha impatti unicamente sulle società tecnologiche, ma può anche rimodellare settori più tradizionali, considerati come meno permeabili a cambiamenti dirompenti dei modelli di business.
 

Esempio 1: L'intelligenza artificiale rivoluzionerà il settore automobilistico

Oggi il settore automobilistico attraversa cambiamenti dirompenti su due fronti. Innanzitutto, la combinazione tra apprendimento automatico e maggiore potenza computazionale a minor costo sta aprendo la strada alla creazione di veicoli totalmente autonomi. Questa situazione rappresenta una sfida sotto diversi punti di vista per i costruttori di automobili e i produttori di componenti originali tradizionali. L’apprendimento automatico e la potenza computazionale non sono competenze core di queste aziende e ciò significa che sono esposte a nuovi concorrenti.
 

Inoltre, il modello di business che prevede la vendita di automobili a singoli clienti - modello intorno al quale è strutturato il settore automobilistico - può subire forti cambiamenti in un mondo in cui i veicoli non hanno bisogno di conducente.
 

Questo modello economico più efficiente gode inoltre della spinta dei vantaggi aggiuntivi che offrono i veicoli autonomi, come una maggiore sicurezza e la possibilità per i conducenti di impiegare il tempo del tragitto facendo altro. Allo stesso tempo, grazie alla riduzione dei costi dei componenti dei sistemi di trazione elettrici e a batteria, i veicoli elettrici stanno diventando un’opzione più accessibile rispetto a quelli con motori a combustione interna.
 

Attualmente, rispetto a un’auto con motore a combustione, la produzione di un veicolo elettrico costa approssimativamente 10.000 dollari in più. Si prevede che tra circa 10 anni il miglioramento delle composizioni chimiche delle batterie farà calare i costi dei veicoli elettrici al punto che la produzione dei veicoli con motore a combustione costerà circa 5.000 dollari in più. I minori costi iniziali per un veicolo elettrico, associati a costi operativi fortemente ridotti (non è più necessario cambiare l’olio o fare rifornimento) sono fattori che difficilmente saranno ignorati dalla maggior parte dei consumatori.

Secondo uno dei nostri analisti industriali, i produttori di componenti originali che non contribuiscono alla trazione dei veicoli elettrici vedranno il loro valore, in termini di percentuale del costo totale dell’auto, ridursi di circa il 60%, con oltre il valore totale dell’auto contenuto nella batteria. Allo stesso tempo, diverse previsioni emesse da società terze indicano che i veicoli elettrici rappresenteranno approssimativamente il 10-15% delle vendite nel 2025. Tuttavia, le nostre analisi divergono nettamente da questo dato poiché i nostri analisti prevedono una situazione totalmente opposta, ossia soltanto il 10-15% dei consumatori sarà disposto a comprare un’auto con motore a combustione. Le stime di consenso prevedono quindi che l’adozione dei veicoli elettrici sarà graduale, le loro analisi hanno evidenziato che ci sarà un punto di inflessione molto marcato nel processo di adozione, dato che basteranno i costi relativamente bassi e i benefici aggiuntivi dei veicoli elettrici a renderli più interessanti.
 

Grafico 1: I veicoli elettrici autonomi trasformeranno la filiera produttiva automobilistica
Dati al 31 marzo 2018

 

Esempio 2: Intelligenza artificiale: venti di cambiamento soffiano anche nel settore delle risorse naturali

Anche il settore delle risorse naturali subirà l’influenza di queste tecnologie. In quest’ambito, l’intelligenza artificiale si sta concretizzando nelle tecnologie smart grid che consentono alle società di servizi pubblici di avere una maggiore autonomia, oltre a una capacità di autoriparazione. I big data forniscono sempre più vantaggi alle società di servizi pubblici permettendo loro di ottenere maggiori informazioni per gestire la domanda con più precisione, ridurre i picchi di richiesta, determinare in anticipo le esigenze e le possibili interruzioni, aumentando l'efficacia e riducendo i costi.
 

L’intelligenza artificiale può inoltre permettere alle società di servizi pubblici di affrontare le sempre maggiori minacce legate alla cybersicurezza, un ambito di importanza cruciale per molte società date le notevoli infrastrutture critiche che sfruttano elettricità.
 

Migliori sistemi di stoccaggio energetico permetteranno inoltre una maggiore penetrazione delle energie rinnovabili, poiché possono ridurre in maniera significativa i problemi legati all’intermittenza, che da molto tempo costituiscono un freno al loro sviluppo. In questo modo, l’elettrificazione fornirà energia in modo più efficiente, sicuro, flessibile e pulito.
 

Inoltre, in un contesto di continui sviluppi tecnologici dal 2010, i prezzi dell’energia rinnovabile sono in calo. I costi delle energie rinnovabili negli Stati Uniti sono scesi del 70% e i nostri analisti specializzati in risorse naturali prevedono ulteriori riduzioni. Sempre stando ai nostri analisti, l’energia eolica sarà una delle nuovi fonti meno costose in alcune regioni, persino senza prendere in considerazione i sussidi. Nei prossimi anni sovvenzioni sostanziose contribuiranno ad accelerare l’adozione dell’energia eolica, con turbine più avanzate e pale più efficienti che ridurranno i costi complessivi e accresceranno la produzione.


Nel complesso, tutto ciò permetterà alle società di servizi pubblici di avere dei profili di costo inferiori, con possibili diminuzioni delle fatture energetiche e, aspetto più importante, una potenziale crescita degli utili.
 

Grafico 2: Le energie rinnovabili conquistano quote di mercato
Dati a fine 2016

Fonte: Energy Information Administration

 

Collaborare è la chiave per far crescere le opportunità

Come abbiamo visto, i temi, le tendenze, i processi di adozione non si sviluppano a caso e la nostra piattaforma di ricerca può contribuire ad individuare all’interno di specifici settori e segmenti le società più vantaggiose. In questo momento, il team dedicato alle risorse naturali globali sta integrando nelle sue previsioni di offerta/domanda delle materie prime il modello che prevede una maggiore adozione dei veicoli elettrici. In maniera più generale, i nostri analisti dei settori automobilistico, industriale e delle risorse naturali riconoscono che l’intelligenza artificiale è il denominatore comune di molti importanti cambiamenti che avverranno all’interno di questi settori e stanno cercando attivamente nuove idee e input dai nostri gestori di portafoglio e analisti nell’area tecnologica per approfondire ulteriormente le nostre tesi.
 

Stando alle loro analisi l’intelligenza artificiale diventerà una tecnologia abilitante scalabile orizzontalmente sempre più integrata nelle nostre vite quotidiane, e le società con un vantaggio competitivo in quest’area ne saranno le maggiori beneficiarie.
 

Lo stiamo già osservando con il settore del cloud computing pubblico. Società leader come Amazon Web Services, Azure e Google Cloud rendono accessibile a tutte le aziende potenza computazionale in modo altamente scalabile e fluido. Molte di queste stesse società stanno anche sviluppando strumenti che permetteranno alle aziende di sfruttare l’intelligenza artificiale senza avere degli esperti interni.
 

Tutte queste idee arrivano nel mio ufficio grazie alla piattaforma di ricerca globale e mi permettono di prendere decisioni più fondate. Ciò non sarebbe possibile senza la stretta collaborazione tra gli analisti di ricerca e i gestori di portafoglio. Così come le innovazioni si alimentano a vicenda, la nostra piattaforma di ricerca globale è lo strumento che permette agli analisti e ai gestori di portafoglio di andare oltre i numeri per generare alfa per i nostri clienti.
 

201812-685704

 

Informazioni importanti

Questo materiale è fornito a scopo esclusivamente informativo. Il materiale non costituisce né si prefigge di fornire una consulenza di alcun genere, neppure in materia di investimento fiduciario; si consiglia ai potenziali investitori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione d'investimento. Le società del gruppo T. Rowe Price, incluse T. Rowe Price Associates, Inc. e/o le sue affiliate, ottengono ricavi dai prodotti e servizi di investimento di T. Rowe Price. I rendimenti passati non costituiscono un’indicazione affidabile di quelli futuri. Il valore di un investimento e l’eventuale reddito da esso derivante possono aumentare o diminuire. Gli investitori possono ottenere un importo inferiore rispetto a quello investito.

Il presente materiale non costituisce distribuzione, offerta, invito, raccomandazione o sollecitazione personale o generale all'acquisto o alla vendita di titoli in alcuna giurisdizione, né allo svolgimento di qualsiasi attività di investimento specifica. I contenuti del presente materiale non sono stati verificati da alcuna autorità di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Le informazioni e le opinioni qui presentate sono state ottenute o tratte da fonti ritenute affidabili e aggiornate; tuttavia, non siamo in grado di garantirne l'accuratezza né l'esaustività. Non vi è alcuna garanzia che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri qui contenuti sono espressi alla data indicata sul materiale e sono soggetti a cambiamento senza preavviso; questi pareri possono differire da quelli di altre società del gruppo T. Rowe Price e/o di loro associate. Il materiale non dovrà essere, in nessun caso, copiato né ridistribuito, in tutto o in parte, in assenza del consenso di T. Rowe Price.

Il materiale non è destinato ad essere utilizzato da persone che siano in giurisdizioni che vietino o limitino la distribuzione del materiale e in alcuni paesi tale materiale è fornito solo su richiesta specifica.

Il presente documento non è finalizzato alla distribuzione ai clienti retail in alcuna giurisdizione.

FONDO CORRELATO
SICAV
Classe I USD
ISIN LU0382933116
Selezionare titoli superiori nel più ampio universo d’investimento azionario globale.
Visualizza Altro...
Rendimento 3 A
(Annualizzato)
14,75%
Dimensione del fondo
(USD)
$470,8mln
Azionario Globale