Skip to main content

Giugno 2021 / INVESTMENT INSIGHTS

Le attuali valutazioni del credito sono giustificate?

Nonostante i diversi fattori a supporto del credito si consiglia cautela

Punti chiave

  • Il contesto macro è favorevole ai mercati del credito, ma le valutazioni sono compresse.
  • Agli attuali livelli di spread, stiamo allargando il raggio d'azione per trovare opportunità interessanti in asset class come le obbligazioni convertibili.
  • Nel medio termine siamo più prudenti e monitoriamo da vicino i dati economici per capire se la ripresa sarà sostenibile.

 

I mercati del credito si sono mostrati resilienti in questa prima parte del 2021, con spread che si sono ristretti anche durante il pesante sell-off che ha colpito i titoli di Stato dei Paesi sviluppati. Nelle ultime riunioni del team di investimento abbiamo parlato delle dinamiche che stanno guidando il mercato del credito

La ripresa della crescita globale a supporto del credito

Quest'anno abbiamo avuto un contesto favorevole per i mercati del credito, grazie al supporto della politica monetaria ultra accomodante, della politica fiscale espansiva e del miglioramento della crescita economica. Tutti fattori che hanno sostenuto gli spread in settori come l'high yield USA. E ora gli investitori si chiedono quanto ancora possa durare questo contesto.

"Non c'è motivo di farsi prendere dal panico, dato che gli spread del credito sono influenzati soprattutto da cambiamenti nell'ambiente macro", ha affermato Saurabh Sud, gestore di portafoglio e membro del team di investimento globale del reddito fisso. Ed è improbabile che qualcosa cambierà nei prossimi mesi, con la crescita economica che dovrebbe continuare a riprendersi sull'onda delle campagne vaccinali e dell'allentamento delle restrizioni, ha aggiunto Sud.

Anche l'analisi del premio che gli investitori chiedono per detenere obbligazioni societarie potrebbe fornire informazioni utili su ciò che accadrà da qui in avanti. Ricordiamo che i premi del credito possono essere scomposti in tre parti: una componente di pura liquidità, una di pura qualità creditizia e una di puro rischio mercato. Considerando gli stimoli fiscali e monetari senza precedenti, le componenti di liquidità e credito dovrebbero rimanere stabili o addirittura comprimersi un po', mentre il premio per il rischio mercato potrebbe aumentare se dovesse verificarsi un picco imprevisto di volatilità. D'altra parte, tecnicamente i mercati appaiono meno positivi, così come i fondamentali, dato l'aumento delle attività di M&A e delle attività a favore degli azionisti.

(Fig. 1) Scomposizione del premio per il credito

La scomposizione del premio per il credito high yield USA

(Fig. 1) La scomposizione del premio per il credito

Al 31 marzo 2021.

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri .
Solo a scopo illustrativo .
Il calcolo della scomposizione dello spread di T. Rowe Price si basa sui tassi di default, su indicatori di liquidità come i prezzi bid e ask e sulla volatilità dei componenti dell'indice.
Fonte: Indice Bloomberg Barclays US High Yield Bond. Analisi di T. Rowe Price (vedi Informazioni aggiuntive ).

Tenendo conto di tutti questi fattori, ha ancora senso investire nei mercati del credito, ma considerando la contrazione degli spread bisogna essere cauti e selettivi. "Il rapporto rischio/rendimento del credito è diminuito da inizio anno", ha affermato Sud, che nota come T. Rowe Price abbia ridotto l'esposizione al credito in alcune strategie, sebbene mantenga un orientamento positivo.

Trovare opportunità tra le obbligazioni convertibili

Nell'attuale contesto di mercato, preferiamo le scadenze brevi, una maggiore liquidità e i crediti slegati dai fondamentali. In particolare, privilegiamo le obbligazioni dei settori che hanno sofferto durante la pandemia e che potrebbero essere i principali beneficiari della ripresa, come quello bancario. Anche la liquidità è importante e in tal senso privilegiamo gli strumenti derivati e alcuni nomi nei settori della tecnologia, dei media e delle telecomunicazioni, che dovrebbero beneficiare di flussi regolari.

Anche il mercato primario potrebbe offrire opportunità interessanti, con storie di credito più complesse che iniziano a emergere, in particolare nell'high yield europeo. Sebbene incorporino un rischio potenziale più elevato, nel lungo termine possono offrire un interessante valore aggiunto. Tuttavia, per identificare le storie di successo e, cosa altrettanto importante, le aziende da evitare è necessaria una ricerca approfondita.

Inoltre, per trovare del valore è altrettanto importante allargare il raggio d'azione. "Agli attuali livelli di spread ci siamo attivati per individuare opportunità più lontane, come le obbligazioni convertibili", ha affermato Sud. In questo caso, abbiamo collaborato con i nostri analisti della ricerca azionaria e obbligazionaria per trovare del debito convertibile in grado di offrire maggiori potenzialità rispetto alle obbligazioni più tradizionali.

Crescita e inflazione, due indicatori chiave del mercato

Nel breve non ci sono elementi che possano far "deragliare" il sentiment degli investitori nei confronti del credito. Tuttavia, nel medio termine ci sono alcuni fattori di rischio che dovrebbero essere tenuti sotto controllo. "Monitorare i dati economici è fondamentale, in quanto abbiamo bisogno di vedere i segni di una ripresa sostenibile oltre il secondo trimestre, quando si prevede che la crescita, gli stimoli e l'ottimismo sulla riapertura raggiungeranno il picco", ha affermato Sud, secondo cui gli stimoli fiscali di quest'anno, per esempio, potrebbero trasformarsi in fattori di rischio nel 2022, poiché la spesa sarà ridotta e le tasse potrebbero essere aumentate.

Sarà fondamentale monitorare i dati economici, poiché abbiamo bisogno di vedere i segni di una ripresa sostenibile oltre il secondo trimestre...

Se i dati economici si manterranno solidi, c'è il rischio concreto che le pressioni inflazionistiche inizino a crescere. In questo scenario, la determinazione delle banche centrali (come la Fed) a rimanere accomodanti potrebbe essere messa a dura prova. "Qualsiasi segnale di una Fed pronta a cambiare rotta potrebbe far salire i rendimenti delle obbligazioni core e quindi avere un impatto negativo sul sentiment degli investitori", ha osservato Sud. È improbabile che il credito riuscirà a uscire indenne da uno scenario simile e proprio per questo è fondamentale monitorare i dati economici.

Anche il mercato azionario, e più in particolare il rapporto tra la performance ciclica delle large cap statunitensi e quella dei difensivi, potrebbe offrire informazioni utili sul comportamento futuro degli spread creditizi. In passato, i nuovi minimi di questo rapporto sono stati spesso un precursore dell'allargamento degli spread del credito. Al momento, il rapporto rimane su una traiettoria al rialzo, ma un'eventuale inversione di tendenza sarebbe un chiaro segnale d'allarme. Continueremo a monitorare la situazione da vicino.

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Giugno 2021 / MARKET OUTLOOK

Idee di investimento per i prossimi 12 mesi
Prossimo Articolo

Giugno 2021 / VIDEO

Outlook a breve del mercato del credito
202106‑1668796

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.