Skip to main content

Marzo 2021 / INVESTMENT INSIGHTS

Opportunità di investimento nell'economia digitale

Ci piacciono le aziende che forniscono strumenti utili alla corsa verso l'online

Punti chiave

  • In ogni settore dell'economia, le aziende stanno investono nella costruzione di relazioni digitali con i propri clienti.
  • Siamo interessati alle aziende che forniscono software, infrastrutture cloud, chip e cybersecurity.
  • In molte aree la digitalizzazione è ancora in una fase iniziale. Per le aziende che sono ben posizionate vediamo ampi margini di crescita.


Il brusco passaggio al lavoro da remoto, alla didattica a distanza e allo shopping online imposto dalla pandemia globale potrebbe rappresentare l'inizio di una trasformazione tecnologica ancora più profonda: le aziende al di fuori del settore tech, dall'assistenza sanitaria ai servizi finanziari, stanno accelerando gli sforzi per costruire relazioni digitali con i propri clienti.

I fornitori di tecnologie che consentono questa trasformazione sono per noi un obiettivo chiave. Puntiamo sulle aziende che forniscono le infrastrutture e i servizi necessari alle imprese che stanno spingendo verso la digitalizzazione. A nostro avviso, le società che forniscono software strategici, risorse cloud e soluzioni di cybersecurity potrebbero essere pronte a beneficiare di anni di solida crescita man mano che la tecnologia incrementerà il suo impatto su ricavi, ottimizzazione dei costi e competitività.

Rivoluzioni che ribaltano il settore dei software aziendali

Crediamo che nel settore dei software aziendali siano in corso varie rivoluzioni. Quella più conosciuta e più consolidata è la transizione al software su abbonamento basato su cloud, che offre notevoli risparmi di costo ai clienti, contribuendo a garantire un accesso continuo agli aggiornamenti incrementali e ai miglioramenti forniti con le versioni più recenti. Sin dai suoi inizi, due decenni fa, il passaggio al cloud ha sconvolto il settore. I leader dell'industria, come Oracle e SAP, che si sono concentrati sull'installazione e la manutenzione dei sistemi in loco, sono stati soppiantati da nuovi giganti, come Workday, ServiceNow e Salesforce.com.

L'industria del software sta subendo anche un'altra trasformazione più recente: l'avvento di piattaforme che consentono ai clienti di creare facilmente software su misura per le loro esigenze specifiche. In questa nuova era, gli strumenti per gli sviluppatori di software sono diventati fondamentali per l'innovazione, mentre le nuove applicazioni stanno rendendo più facile per gli utenti senza esperienza di programmazione lo sviluppo di soluzioni personalizzate per le loro attività. Riteniamo che questo cambiamento sia nelle sue fasi iniziali e sia poco apprezzato dal mercato, a causa delle valutazioni generalmente elevate del settore tecnologico.

La tecnologia sviluppata dall'azienda canadese Shopify, per esempio, ha consentito ai merchant di piccole e medie dimensioni di digitalizzare le loro operazioni, rendendo Shopify una piattaforma di e-commerce leader per gli indipendenti. Senza fare affidamento su sviluppatori professionali, le aziende che cercano di vendere prodotti e servizi online possono utilizzare la piattaforma Shopify per creare siti web, aggiungere prodotti, gestire promozioni ed elaborare ordini, liberando molti piccoli commercianti dalla dipendenza da Amazon, eBay e altri marketplace digitali. La "Shop App" di Shopify, lanciata recentemente, potrebbe diventare utile per i consumatori per avviare ricerche di prodotti, accanto ad Amazon e Google. Shopify sta anche collaborando con Facebook, svolgendo un ruolo chiave negli sforzi messi in campo dal gruppo di Mark Zuckerberg per monetizzare Instagram.

L'accessibilità della piattaforma Shopify è supportata dalle interfacce di programmazione dell'applicazione, dette API (Application Programming Interface), che fungono da elementi costitutivi nello sviluppo del software. Per esempio, gli utenti senza alcuna preparazione tecnica possono implementare semplici strumenti di "trascinamento della selezione" per apportare modifiche ai propri siti. Prestiamo molta attenzione al crescente utilizzo e al potenziale di mercato delle API. In particolare, molte piccole aziende stanno sperimentando l'uso di interfacce drag-and-drop per non esperti, aprendo probabilmente la strada a un futuro in cui gli utenti del software diventeranno "programmatori" senza comprendere una singola riga di codice.

...le complessità poste dagli enormi set di dati e dal machine learning stanno dando vita a nuovi mercati.

La programmazione sofisticata e su larga scala non scomparirà, ovviamente. Anzi, le complessità poste dagli enormi set di dati e dal machine learning continueranno a dare origine a nuovi mercati. Atlassian, con sede in Australia, fa leva sulla crescente importanza dello sviluppo di applicazioni e sulla maggiore capacità degli utenti finali di acquistare i propri strumenti di programmazione. Il suo software di sviluppo di applicazioni, Jira, è diventato il punto di riferimento per i programmatori di tutto il mondo. L'impennata del lavoro a distanza ha anche potenziato lo strumento di collaborazione di Atlassian, Confluence. Le aziende che rendono possibile la comunicazione da remoto come Atlassian e Zoom Video Communications hanno beneficiato del modello di lavoro ibrido da casa, che riteniamo possa persistere dopo la pandemia.

Aziende che spingono il cloud

Pensiamo che anche le società di infrastrutture e piattaforme che consentono al cloud di funzionare abbiano ampi margini di crescita. La pandemia ha rafforzato la necessità per le aziende di rispondere rapidamente ai mutevoli modelli di domanda e ai vincoli di produzione. Molti team di gestione si sono resi conto che spostare dati e capacità computazionali nel cloud favorisce una maggiore agilità.

Le tre piattaforme cloud dominanti negli Stati Uniti - Google Cloud Platform di Alphabet, Azure di Microsoft e Amazon Web Services (AWS) - sono cresciute nel 2020. Prevediamo che tutte e tre rimarranno probabilmente un pilastro importante delle attività delle loro case madri nei prossimi anni. In effetti, un'economia post-pandemia più forte dovrebbe rinvigorire la domanda online su viaggi e ospitalità, nonché su altri segmenti duramente colpiti dalla crisi.

Proprio come la prima rivoluzione industriale è stata costruita sul vapore e la seconda sull'elettricità, così la digitalizzazione dell'economia poggia sulle fondamenta dei semiconduttori. Anche se la domanda di potenza di elaborazione è in forte espansione, tuttavia, le sfide nella produzione di semiconduttori all'avanguardia stanno crescendo. Per circa quattro decenni, ci si poteva aspettare che i produttori di semiconduttori raddoppiassero il numero di transistor su una data area di un chip all'incirca ogni due anni, un modello noto come legge di Moore. A partire dal 2012 circa, tuttavia, Intel e altre importanti società del settore hanno iniziato a scontrarsi con i limiti fisici della tecnologia esistente.

Il potere della sicurezza basata sul cloud

Il potere della sicurezza basata sul cloud

Solo a scopo illustrativo.

Un gruppo di aziende di apparecchiature essenziali per i semiconduttori ha recentemente consentito ai produttori di chip di superare questi limiti, anche se a un ritmo più lento. Forse controintuitivamente, l'industria dei semiconduttori è stata costretta a diventare più innovativa poiché rimpicciolire ulteriormente i chip è diventato più difficile. Riteniamo che le aziende in grado di rimanere all'avanguardia nell'innovazione saranno in grado di richiedere prezzi più elevati in un settore meno ciclico.

La holding olandese ASML è l'unico fornitore mondiale di apparecchiature per litografia ultravioletta estrema (EUV) utilizzate per la posa di circuiti, il passaggio più critico nella produzione di chip di ultima generazione (come i chip "Bionic" di Apple). A nostro avviso, questo vantaggio tecnologico unico potrebbe conferire ad ASML un forte potere di determinazione dei prezzi in quello che era stato un settore notoriamente ciclico. Dopo aver investito circa 10 miliardi di dollari nello sviluppo di tecnologie EUV, ASML ora vende le sue macchine per oltre 100 milioni di dollari ciascuna.

Applied Materials fornisce apparecchiature utilizzate nelle fasi successive del processo di produzione dei semiconduttori e riteniamo che i loro strumenti saranno fondamentali per consentire ulteriori progressi nei chip.

Cybersecurity: un settore chiave

Con la digitalizzazione dell'economia, la cybersecurity è diventata una delle principali preoccupazioni per quasi tutte le aziende. Inoltre, alcune recenti clamorose violazioni, come l'attacco al gestore di rete SolarWinds (si sospetta che possa essere stato sponsorizzato da uno Stato), hanno evidenziato i costi strettamente legati alla vulnerabilità dei sistemi. Stimiamo che la sicurezza informatica, una delle aree di investimento più resilienti durante la pandemia, rappresenti dal 5% al 10% dei budget tecnologici.

Storicamente, il mercato dei software per la cybersecurity è stato un mercato altamente frammentato, con molti piccoli fornitori che offrivano soluzioni mirate per ogni nuova minaccia specifica. E, considerando la rapidità con cui si muove la concorrenza, le aziende all'avanguardia avrebbero potuto perdere in poco tempo il loro vantaggio competitivo.

Tuttavia, l'uso del cloud sembra che possa aiutare le aziende dotate della giusta architettura a ottenere un vantaggio sostenibile. L'architettura ospitata nel cloud di Crowdstrike Holdings utilizza agenti installati su ogni terminale (come il computer desktop di un dipendente) per inviare informazioni a un database cloud centralizzato. I dati raccolti in crowdsourcing vengono quindi utilizzati per addestrare modelli di intelligenza artificiale (AI) a rilevare le minacce. Riteniamo che questo abbia creato un circolo virtuoso per Crowdstrike: la sua crescente base di clienti alimenta un database in continua crescita, contribuendo a migliorare i suoi modelli di intelligenza artificiale, attirando a sua volta un maggior numero di clienti.

Le opportunità della "nuova normalità"

Certamente, l'accelerazione della crescita delle principali aziende tecnologiche nel 2020 ha attirato l'attenzione degli investitori, con le valutazioni che sono aumentate in alcune aree. Inoltre, il confronto di utili e ricavi su base annua potrebbe diventare più complicato nei prossimi mesi, poiché è probabile che molte aziende non riusciranno a replicare nel 2021 il ritmo di crescita dello scorso anno. In alcuni casi, c'è stata una riduzione della forza propulsiva, come nel caso delle società di semiconduttori, che sembrano essere all'ultimo "inning" del loro ciclo di utili.

In altre aree, tuttavia, vediamo il potenziale di solidi guadagni per gli investitori. Alcune aziende di software innovativo, per esempio, sono state particolarmente esposte al rallentamento dell'attività commerciale a seguito della pandemia. Ciò dovrebbe rendere meno problematico il confronto anno su anno, in quanto potrebbero trarre vantaggio dalla ripresa economica. In altri casi, continuiamo a scommettere su società che hanno registrato ottime performance lo scorso anno e che hanno investito in modo aggressivo per rafforzare ulteriormente il loro posizionamento competitivo. Per molti, prevediamo che i ritorni su tali investimenti debbano ancora manifestarsi, e che dovrebbero portare a risultati più solidi di quanto il mercato si aspetti.

 

A cosa guardiamo

Anche se i produttori di chip lottano per tenere il passo con la domanda, il settore è in continuo mutamento. Sono emersi nuovi leader pronti a sfidare il dominio di Intel nella produzione di chip avanzati, e le unità di elaborazione centrale (CPU) omogenee sono state sostituite in molti casi da chip speciali, come le unità di elaborazione grafica (GPU) e le unità di elaborazione dati (DPU). Nel frattempo, le sfide poste dalla legge di Moore e l'aumento dei costi stanno guidando il consolidamento del settore. Stiamo monitorando da vicino come questi cambiamenti stanno modificando il panorama competitivo e influenzando una vasta gamma di aziende di produzione, software, progettazione e attrezzature.

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Marzo 2021 / INVESTMENT INSIGHTS

Voto a favore o contrario? L'anno delle risoluzioni degli azionisti
Prossimo Articolo

Marzo 2021 / VIDEO

Perché investire oggi nei ME
202102‑1529961

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.