Skip to main content

Novembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Asset Allocation globale: approfondimenti di novembre

Scopri gli ultimi trend del mercato

APPROFONDIMENTI DI MERCATO

Dati al 31 ottobre 2020

Onda blu?

Una presidenza Biden, con i Repubblicani al Senato, è un possibile scenario post-elezioni statunitensi. La maggior parte dei sondaggi avevano previsto la possibilità di una "blue wave" (onda blu), ovvero un'America tutta in mano ai Democratici (presidenza, Camera e Senato). In quest'ottica si prospettava un innalzamento dei livelli di spesa fiscale, che sarebbe stato controbilanciato da potenziali politiche tributarie. I mercati sembravano favorevoli a un possibile Governo diviso, in quanto avrebbe attenuato le politiche aggressive di entrambe le parti. Una delle aree su cui potrebbe concentrarsi maggiormente la politica è quella della regolamentazione, con un focus particolare al settore tecnologico, visto che sembra esserci un sostegno bipartisan per tali misure. Detto questo, con un Governo diviso ci sarebbe un ambiente politico più equilibrato che potrebbe portare a una riduzione della volatilità e favorire al tempo stesso gli asset più rischiosi.

Addio al bene rifugio

In vista delle elezioni, i rendimenti del Treasury sono rimasti su livelli elevati, nonostante l'elevata volatilità e il sell-off che ha colpito le azioni. Sebbene la correlazione tra equity e bond cambi nel tempo, storicamente i loro prezzi si sono sempre mossi su due binari opposti durante i periodi di stress del mercato, con gli asset a rischio che venivano venduti e gli investitori che si rifugiavano nei titoli di Stato. Ma questa volta non è stato così. Anzi, nonostante l'incertezza legata alle presidenziali, le azioni hanno reagito bene, mentre le obbligazioni si sono concentrate sul potenziale di spesa fiscale che avrebbe potuto portare a un aumento dei rendimenti. E ora, qualora i tassi dovessero tornare a salire e con i rendimenti che viaggiano su livelli storicamente bassi, gli investitori potrebbero non essere compensati dall'aumento del rischio duration. Così, mentre gli investitori stanno ripensando a come proteggere le posizioni aperte sul mercato azionario, il Treasury resta ancora una zavorra.

Mattone a due velocità

I mercati immobiliari sono stati fortemente impattati dalla pandemia da coronavirus. Da un lato, il settore residenziale ha continuato a crescere, spinto dai bassi tassi e dalla resilienza dei consumatori, con molti che fuggono dalle grandi città per poter avere più spazio, soprattutto considerando che tante aziende hanno esteso lo smart working. In netto contrasto, invece, gli immobili commerciali, in particolare la vendita al dettaglio, gli uffici e gli hotel, che hanno dovuto fronteggiare venti contrari. Le tendenze che stavano prendendo piede prima della pandemia, come il maggior utilizzo del canale online rispetto alla vendita al dettaglio, sono state ulteriormente favorite dalla pandemia. E considerando che in futuro si potrebbe fare un ricorso sempre maggiore allo smart working, la domanda di spazi per uffici potrebbe subire un'ulteriore contrazione. Un trend che, se rimarrà tale, andrà a penalizzare quelle aree di mercato più esposte, come i fondi di investimento immobiliare chiusi (REIT).

Per una panoramica regione per regione, scarica il PDF.

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Novembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

A caccia di opportunità tra i bond ad alto rendimento
Prossimo Articolo

Novembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Il risultato delle presidenziali piace al mercato
202011‑1412223

Ottobre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Global Asset Allocation: approfondimenti...

Global Asset Allocation: approfondimenti di ottobre

Global Asset Allocation: approfondimenti...

Scopri gli ultimi trend di mercato

Yoram Lustig

Yoram Lustig Responsabile delle Soluzioni Multi-Asset, EMEA

Settembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Global Asset Allocation: approfondimento...

Global Asset Allocation: approfondimento di settembre

Global Asset Allocation: approfondimento...

Scopri gli ultimi trend di mercato

Yoram Lustig

Yoram Lustig Responsabile delle Soluzioni Multi-Asset, EMEA

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.