Vai al contenuto

Capitale a rischio. I rendimenti passati non sono indicativi dei risultati presenti o futuri e non dovrebbero essere l'unico fattore considerato per selezionare un prodotto o una strategia.

I fondi elencati non rappresentano una lista esaustiva dei fondi disponibili. Si prega di visitare il sito internet www.funds.troweprice.com per accedere all’intera gamma di fondi offerta da T. Rowe Price, che include quei fondi che promuovono criteri ambientali e sociali nel loro processo di investimento. Per informazioni aggiornate su qualsiasi strategia di investimento di T. Rowe Price s prega di leggere il KID e il prospetto dello specifico fondo.

SICAV
US Blue Chip Equity Fund
Portafoglio, gestito attivamente, ampiamente diversificato, composto in genere da 75-125 titoli selezionati tra le società statunitensi a media e alta capitalizzazione. Cerchiamo di individuare titoli growth per tutte le stagioni, potenzialmente in grado di ottenere risultati sostenibili durante cicli di mercato diversi. Il fondo rientra nell'ambito dell'Articolo 8 del Regolamento sulla trasparenza della finanza sostenibile (SFDR).
ISIN LU0133088293
Visualizza maggiori informazioni relative ai rischi
FACTSHEET
KID
INFORMATIVA SFDR
28-feb-2022 - Paul Greene, Portfolio Manager,
Stiamo monitorando diversi rischi cruciali da qui in avanti, come le conseguenze del conflitto russo-ucraino, le aspettative di un ciclo di contrazione aggressivo da parte della Federal Reserve statunitense e l'incertezza riguardo alla durata delle pressioni inflative. Questo clima di instabilità crea le condizioni per aggiungere valore con il nostro approccio d'investimento strategico, sempre mantenendo la preferenza per aziende growth di alta qualità.

Panoramica
Strategia
Riepilogo del fondo
Attraverso l'analisi fondamentale, cerchiamo di individuare società capaci di generare una crescita robusta degli utili e del free cash flow su base continuativa nel tempo. Vogliamo investire in aziende di alta qualità con posizioni di leadership sul mercato, attive in settori che offrono un terreno fertile per la crescita. Siamo attenti alle valutazioni per ottenere esposizione alla crescita senza spese eccessive, creando nel contempo un portafoglio ampiamente diversificato. La promozione delle caratteristiche ambientali e/o sociali si realizza attraverso l'impegno del fondo a mantenere almeno il 10% del valore del proprio portafoglio investito in Investimenti Sostenibili, come definiti dalla SFDR. Inoltre, applichiamo uno screening responsabile proprietario (lista di esclusione). Il fondo non è vincolato al benchmark, usato solo a scopo di comparazione delle performance.
Performance - Al netto delle commissioni

I rendimenti passati non costituiscono una previsione di quelli futuri.

28-feb-2022 - Paul Greene, Portfolio Manager,
I principali indici azionari statunitensi hanno mostrato un andamento misto a febbraio, dato che il rally nella parte finale del mese ha ridotto le perdite subite in precedenza. Nel corso del periodo gli investitori hanno reagito all'invasione russa dell'Ucraina e mostrato preoccupazione per la corsa dei prezzi e il rialzo dei tassi d'interesse. Nel complesso, le azioni small e mid cap sono andate meglio delle large cap e i titoli value hanno sovraperformato quelli growth in tutte le fasce di capitalizzazione. Quasi tutti i settori rappresentati nell'indice S&P 500 sono arretrati. Tra quelli peggiori figurano i servizi di comunicazione, l'immobiliare, la tecnologia informatica e i beni voluttuari, mentre il comparto energetico è stato l'unico a registrare un progresso. All'interno del portafoglio le scelte effettuate nei servizi di comunicazione hanno pesato sulla performance relativa, insieme alla posizione di sovrappeso in quest'area. Penalizzante nel mese anche la decisione di escludere le società energetiche, settore in cui manteniamo un'esposizione minima dato che in generale presenta scarse opportunità di crescita allettanti, in base ai nostri criteri di selezione degli investimenti. Anche il settore finanziario ha frenato il risultato relativo a causa del sottopeso e della selezione dei titoli poco azzeccata. Per contro, le azioni individuate nell'area dei beni voluttuari hanno dato impulso alla performance relativa, come pure quelle selezionate nel comparto della salute.
31-mar-2016 - Larry J. Puglia, Portfolio Manager,

Complessivamente, continuiamo a essere fiduciosi circa l’andamento futuro dei mercati azionari statunitensi. Ci aspettiamo che l’attuale contesto di crescita lenta ma sostenuta favorirà i titoli la cui redditività non è particolarmente dipendente dalla solidità dell’espansione economica. Le aziende di alta qualità e con dinamiche di crescita stabili in cui intendiamo investire risultano particolarmente appetibili e dovrebbero conseguire risultati verosimilmente buoni anche in caso di espansione solo modesta dell’attività economica.

Informatica

Continuiamo a concentrarci sulle aziende tecnologiche che reputiamo capaci di crescere in misura superiore alla media in virtù dell’innovazione e della possibilità di sfruttare a proprio vantaggio le trasformazioni in atto. Prediligiamo le società con business model sostenibili che si rivolgono a mercati ampi e in espansione, tra cui le ricerche e le inserzioni Internet, l’elaborazione dei pagamenti elettronici e la connettività sociale. Il portafoglio è inoltre esposto alle aziende che beneficeranno della domanda di servizi cloud pubblici.

  • Nel corso del trimestre abbiamo incrementato il nostro posizionamento in Facebook visto che l’azienda continua a implementare con successo il piano di monetizzazione in tutte le sue piattaforme di social media dominanti. Facebook sta generando una robusta crescita dei ricavi, sospinta dall’accelerazione del mobile advertising, dall’effetto traino di Instagram e dalle nuove offerte per gli inserzionisti. I solidi trend in termini di coinvolgimento degli utenti lasciano ben sperare per la crescita futura. I servizi video e di messaggistica, benché ancora relativamente contenuti rispetto all’attività primaria di Facebook – le inserzioni pubblicitarie – rappresentano opportunità di lungo termine dotate di straordinarie potenzialità.
  • Nel periodo in esame abbiamo ridotto l’esposizione ad Apple alla luce dell’apprezzamento del titolo. Continuiamo a investire in questa società ben gestita, di alto profilo e ottimamente posizionata che vanta un impeccabile trascorso nell’offerta di prodotti di qualità superiore ai suoi clienti. Tuttavia, confermiamo il sottopeso in quanto riteniamo che la decelerazione del ciclo di prodotti finirà col frenare la crescita degli iPhone, e resta da vedere se i nuovi prodotti e servizi dell’azienda riusciranno a sostenere in maniera significativa la futura espansione degli utili.

Beni di consumo voluttuari

Manteniamo una posizione significativa nelle società produttrici di beni di consumo voluttuari poiché siamo ottimisti circa le opportunità offerte dai singoli titoli. La fiducia dei consumatori ha risentito positivamente del miglioramento del mercato del lavoro e dell’abbassamento dei prezzi del gas. Privilegiamo le imprese che beneficiano del cambiamento strutturale di lungo termine delle abitudini d’acquisto dei consumatori a favore dei negozi online. Inoltre, giudichiamo positivamente le aziende destinate a beneficiare dell’aumento della domanda di viaggi e servizi per il tempo libero.

  • Nel corso del trimestre abbiamo accentuato la nostra esposizione alla società di viaggi online Priceline, che continua a dimostrare la sua leadership nel settore. Malgrado il rallentamento generalizzato dei viaggi, Priceline continua a espandersi dall’interno e a generare una robusta crescita delle prenotazioni. Inoltre, l’espansione della società all’estero e nei rami non alberghieri offre interessanti potenzialità sul versante della crescita di lungo termine.
  • Tramontato l’effetto catalizzatore di Star Wars e visti i crescenti timori legati alla perdita di abbonati, abbiamo deciso di ridurre la nostra posizione in Walt Disney nel periodo in rassegna. I servizi di streaming online mettono in pericolo la rete televisiva Disney, poiché sempre più consumatori scelgono di abbandonare le tradizionali modalità di fruizione mediatica. In particolare, la flessione della crescita di abbonati registrata da ESPN durante il trimestre non è stato un segnale incoraggiante, vista l’importanza del canale sportivo per la divisione via cavo di Disney.

Salute

Continuiamo a prediligere le aziende biotecnologiche e farmaceutiche che stanno sviluppando un ampio portafoglio di farmaci in grado di migliorare significativamente i tassi di sopravvivenza dei pazienti e di avere successo commerciale. Tra le altre opportunità di spicco offerte dal settore figurano le imprese che offrono modalità economicamente vantaggiose di distribuzione dei prodotti e servizi. Il settore sanitario continuerà probabilmente a essere interessato da iniziative di controllo dei costi, e ciò dovrebbe offrire a queste aziende un potenziale di crescita strutturale di lungo termine.

  • Abbiamo incrementato l’esposizione a Bristol-Myers Squibb, in quanto la casa biofarmaceutica continua a implementare con successo il lancio del suo farmaco immunoncologico Opdivo. Il prodotto ha ottenuto l’approvazione della FDA per il trattamento di diverse tipologie di tumori ed è attualmente in fase di test clinici per ulteriori indicazioni. Riteniamo che la forte presenza della società nel campo dell’immunoncologia genererà una solida crescita degli utili nel corso del tempo.
  • Nonostante lo straordinario successo dei trattamenti di nuova generazione per l’epatite C, l’ulteriore crescita delle attività di Gilead Sciences è frenata dagli elevati tassi di cura delle terapie. Inoltre, non è chiaro se i prodotti attualmente in fase di sviluppo siano realmente in grado di replicare il predominio commerciale che Gilead ha conseguito con i farmaci contro l’epatite C. Per questi motivi, abbiamo deciso di ridurre la nostra posizione nel corso del trimestre in rassegna.
31-gen-2022 - Paul Greene, Portfolio Manager,
Vista l'incertezza attuale, le performance degli asset probabilmente continueranno a essere disomogenee in numerosi settori e fra le singole società; il nostro approccio d'investimento strategico può aggiungere valore in questo ambiente, ma non può prescindere da un'analisi attenta, mirata a identificare le opportunità e a gestire il rischio. In quest'ottica, confermiamo la preferenza per aziende growth di alta qualità che, dal nostro punto di vista, possono continuare a generare utili durevoli e incrementare i free cash flow in gran parte dei contesti economici e normativi. Come sempre, ci atteniamo scrupolosamente al nostro rigoroso processo d'investimento basato sulla ricerca fondamentale di tipo bottom-up.

Fonte dei dati per l’indice di riferimento: Standard & Poor’s

Fonte per la performance: T. Rowe Price. La performance del Fondo è calcolata utilizzando il NAV ufficiale con dividendi reinvestiti, se del caso. Il valore di un investimento e qualunque reddito da esso derivante possono salire o scendere. Gli investitori potrebbero non recuperare il capitale investito. Tale capitale sarà interessato dalle variazioni del tasso di cambio tra la valuta di base del fondo e la valuta di sottoscrizione, se diversa. Gli oneri di vendita (fino a un massimo del 5% per la Classe A), le tasse e gli altri costi applicati a livello locale non sono stati dedotti e, se applicabili, ridurranno le cifre della performance. La performance pregressa non è un indicatore affidabile dei risultati futuri. Gli indici mostrati non sono benchmark formali. Sono riportati unicamente a scopo comparativo.

I dati della performance giornaliera si basano sull’ultimo NAV disponibile. 

I Fondi sono comparti di T. Rowe Price Funds SICAV, societá d'investimento lussemburghese a capitale variabile,  registrata presso la Commission de Survillance du Secteur Financier e qualificata come "OICVM". Obiettivi, politiche d'investimento e rischi sono dettagliati nel prospetto disponibile con il documento contenente le informazioni chiave (KID) in inglese e italiano, assieme agli atti di incorporazione, statuti e relazioni annuali e semestrali (insieme "Documenti del Fondo"). Ogni decisione d'investimento va presa sulla base dei Documenti del Fondo disponibili gratuitamente richiedendoli al rappresentante locale, all'agente locale per le informazioni/ i pagamenti, ai distributori autorizzati. Questi, insieme alla sintesi dei diritti degli investitori in Inglese, sono disponibili anche via www. troweprice.com. La Società di gestione si riserva il diritto di porre fine agli accordi di marketing.

Il fondo è soggetto a rischio di alta volatilità

Le classi di azioni coperte (indicate con H) utilizzano tecniche d’investimento volte a limitare il rischio valutario tra la/le valuta/e dell’investimento sottostante del fondo e la valuta della classe di azioni coperte. I relativi costi saranno a carico della classe di azioni e non sussiste alcuna garanzia di efficacia di detta copertura.

I titoli specifici individuati e descritti in questa relazione non rappresentano tutti i titoli acquistati, venduti o raccomandati per il comparto Sicav e non è possibile presumere che i titoli individuati e trattati si siano dimostrati o si dimostreranno redditizi.

Attribuzione: L’analisi rappresenta la performance totale del portafoglio calcolata in base al modello di attribuzione di FactSet, ed include altri asset a cui non verrà attribuita una classificazione nella struttura dettagliata riportata. I rendimenti non corrisponderanno alla performance ufficiale di T. Rowe Price in quanto FactSet utilizza fonti diverse per i tassi di cambio e non registra il trading infragiornaliero. La performance di ogni titolo è calcolata in valuta locale e, se del caso, viene convertita in dollari statunitensi usando un tasso di cambio determinato da un soggetto indipendente terzo. I dati sono indicati con dividendi lordi reinvestiti.

Fonti: Copyright © 2024 FactSet Research Systems Inc. Tutti i diritti sono riservati. Settori GICS di MSCI/S&P; Analisi di T. Rowe Price Associates, Inc. T. Rowe Price  utilizza i Global Industry Classification Standard (GICS) di MSCI/S&P500 per il reporting globale e settoriale. Ogni anno MSCI e S&P apportano modifiche alla struttura dello standard GICS. L’ultima modifica è stata apportata il 28 settembre 2018. T. Rowe Price rispetterà ogni eventuale aggiornamento futuro dello standard GICS per il reporting prospettico.

Si può reperire, a titolo gratuito e su richiesta presso la sede legale della Società, una lista completa delle Classi di Azioni attualmente emesse, oltre alle categorie In Distribuzione, Coperte e In Accumulo.

©2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti riservati. Le informazioni qui contenute: (1) sono di proprietà di Morningstar e/o dei fornitori dei relativi contenuti; (2) non possono essere copiate né distribuite; e (3) non è garantito che siano accurate, complete o attuali. Né Morningstar né i fornitori dei relativi contenuti sono ritenuti responsabili per qualunque danno o perdita derivanti da un qualsiasi utilizzo di queste informazioni.

Citywire - Laddove il gestore del Fondo è classificato da Citywire, il rating si basa sulla performance triennale del gestore corretta per il rischio.