Skip to main content

Agosto 2021 / BLOG

La spinta di Biden per promuovere la concorrenza

Ma cambiare le leggi non è facile e richiede tempo

Le "nomine" del Presidente Joe Biden in nove ruoli chiave e il recente ordine esecutivo (EO) incentrato sulla "promozione della concorrenza nell'economia americana" rappresentano il segnale di un forte sostegno della nuova amministrazione a una revisione dell'antitrust, necessaria per arginare i danni che potrebbero derivare da pratiche anticoncorrenziali e da alti livelli di concentrazione industriale. A nostro avviso, questo "EO" segnala un cambio di rotta del governo nell'approccio al consolidamento industriale, che potrebbe portare a revisioni più severe delle aggregazione aziendale, a tempi più lunghi per la chiusura delle trattative e a un maggior numero di condizioni da soddisfare affinché un "deal" ottenga l'approvazione.

Non sorprende che l'ordine esecutivo (EO) affronti due problematiche di alto profilo: il potere delle piattaforme tecnologiche dominanti e l'aumento dei costi dell'assistenza sanitaria. Ma l'EO ha anche incoraggiato azioni normative per affrontare le problematiche relative al consolidamento e alla concorrenza in diversi settori, tra cui le telecomunicazioni, l'agricoltura, le banche e i trasporti. Insomma, l'ordine esecutivo dell'amministrazione Biden introduce un controllo normativo più rigoroso in determinati comparti industriali, e questo potrebbe portare a un cambiamento nelle pratiche commerciali e a un innalzamento del rischio. A nostro avviso, gli investitori dovrebbero monitorare con attenzione il processo di regolamentazione, tenendo presente che una riforma legislativa globale richiederebbe un approccio bipartisan e quindi diversi anni per essere attuata.

Le "nomine" suggeriscono un approccio antitrust più rigoroso

Sono molti i segnali che fanno pensare a un maggior controllo normativo sulle piattaforme tecnologiche a più alta capitalizzazione, in particolare considerando le "nomine" dell'amministrazione Biden in ruoli chiave alla Casa Bianca e alle agenzie di regolamentazione: Jonathan Kanter (a capo della divisione antitrust del Dipartimento di Giustizia), la presidente della Federal Trade Commission (FTC), Lina Khan, e Tim Wu (al Consiglio economico nazionale), tutti critici nei confronti delle pratiche commerciali dei giganti della tecnologia.

Il Presidente Biden ha "nominato" in diversi ruoli chiave tecnici esperti di regolamentazione pronti ad aumentare il controllo antitrust in tutti i settori.

L'ampiezza dell'ordine esecutivo

L'EO del Presidente Biden suggerisce 72 iniziative attraverso cui le agenzie federali potrebbero perseguire una regolamentazione che freni le pratiche ritenute dannose per i consumatori e per la concorrenza.

I punti più importanti includono nuove regole stabilite dalla FTC sulla raccolta dei dati da parte delle società tecnologiche e l'inibizione di pratiche potenzialmente sleali a danno delle piccole imprese che si affidano ai Big del Tech per vendere ai clienti. Nel settore healthcare, poi, l'EO esorta il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani a emettere un piano per abbassare i prezzi dei farmaci entro 45 giorni, ad attuare la legislazione precedentemente approvata per affrontare il problema della fatturazione "a sorpresa" negli ospedali e ad adottare altre misure per favorire l'accessibilità all'assistenza sanitaria.

Tra le altre raccomandazioni dell'EO, rendere più facile e meno costoso per i consumatori il cambio di gestore telefonico, migliorare la trasparenza delle tariffe aeree e delle spedizioni, rendere più facile per gli agricoltori citare in giudizio i grandi "agricultural processor" per pratiche abusive, e limitare il ricorso a clausole di non concorrenza.

E in primo piano c'è anche una revisione più rigorosa delle fusioni e acquisizioni, con l'obiettivo di limitare la concentrazione industriale.

Ma gli ingranaggi del cambiamento sono sempre gli stessi e continuano a girare lentamente

Di fatto, l'EO incoraggia le agenzie federali ad adottare politiche più progressiste. Tuttavia, ci vorrà del tempo per sviluppare una nuova regolamentazione. Il processo normativo può durare da diversi mesi a diversi anni,  e la sfida del coordinamento tra le diverse agenzie può rallentare i progressi.

Insieme alle nomine di Biden in ruoli chiave alla Casa Bianca e alle agenzie di regolamentazione federali, l'EO avvicina la nuova amministrazione a politiche concorrenziali più progressiste e dovrebbe favorire una riforma della legge antitrust. In definitiva, il cambio di rotta del governo nell'approccio alla regolamentazione della concorrenza richiederebbe una legislazione che ridefinisca lo standard di "benessere dei consumatori" e che ponga l'onere sui regolatori di dimostrare il danno ai consumatori derivante da presunte pratiche anticoncorrenziali. Sarebbero d'aiuto anche un rinnovamento dei finanziamenti e del personale della FTC e del Dipartimento di Giustizia, così come un maggior potere alle agenzie che regolano la concorrenza.

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Agosto 2021 / MARKETS & ECONOMY

In che modo le valute digitali rendono più efficaci le strategie finanziarie dei Paesi emergenti
Prossimo Articolo

Agosto 2021 / MARKET OUTLOOK

Global Asset Allocation: approfondimenti di agosto
202108-1745065

Maggio 2021 / BLOG

Nei suoi primi 100 giorni, Biden traccia...

Nei suoi primi 100 giorni, Biden traccia grandi cambiamenti per l'economia

Nei suoi primi 100 giorni, Biden traccia...

Biden si concentra sui finanziamenti al miglioramento e innovazione delle infrastrutture.

Di Katie Deal

Katie Deal Investment Analyst

Maggio 2021 / BLOG

Navigare in un mondo di crisi interconnesse

Navigare in un mondo di crisi interconnesse

Navigare in un mondo di crisi interconnesse

Le opportunità generate dalla politica nell'era Biden

Di Katie Deal

Katie Deal Investment Analyst

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.