Skip to main content

Ottobre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Global Asset Allocation: approfondimenti di ottobre

Scopri gli ultimi trend di mercato

APPROFONDIMENTI DI MERCATO

Al 30 settembre 2020

Lavoratori in difficoltà

Sebbene il tasso di disoccupazione sia diminuito ancora, stiamo iniziando a vedere un aumento allarmante delle perdite di posti di lavoro a tempo indeterminato. Le speranze iniziali erano per un impatto del Covid-19 di breve durata, ma la realtà si sta dimostrando ben diversa e le aziende con modelli di business più vulnerabili al cambiamento del comportamento dei consumatori stanno iniziando a ridurre il personale. Con un nuovo piano di stimoli rimandato molto probabilmente al 2021, le aree dell'economia più colpite potrebbero subire danni irreparabili. Tuttavia, almeno per ora, sui consumi non ci sono stati contraccolpi e i default, sebbene in aumento, sono rimasti relativamente modesti. Intanto, nonostante alcuni segnali incoraggianti, per arrivare a un'ampia distribuzione del vaccino contro il coronavirus è probabile che bisognerà aspettare molti mesi questo potrebbe mettere ancora di più sotto pressione le aree più vulnerabili dell'economia. Senza ulteriori stimoli, potremmo assistere a un continuo aumento delle perdite di posti di lavoro, in particolare nel settore dei servizi, che andrebbe a minare la ripresa nascente.

Cresce l'incertezza

Dopo aver superato la prima crisi sanitaria da coronavirus, l'Europa si trova ora ad affrontare una seconda ondata di infezioni, che sta costringendo i governi a imporre nuove restrizioni. Il Regno Unito è stato particolarmente colpito dal virus, con i contagi che sono saliti oltre i livelli dello scorso maggio, riaccendendo le discussioni su un possibile lockdown a livello nazionale. Questa seconda ondata di infezioni arriva in un momento di massima tensione per la Brexit, complicando ulteriormente le prospettive del Paese. Dopo l'uscita ufficiale dall'Unione Europea (UE) nel 2019, le due parti non sono riuscite a trovare un accordo sulle questioni ancora aperte in materia di commercio e sicurezza, in particolare per quanto riguarda i controlli alle frontiere tra Irlanda e UK. Considerando che l'Unione Europea è il principale partner commerciale del Regno Unito, un mancato accordo entro la fine dell'anno creerebbe un danno in termini di scambi commerciali su base annua stimato in mille miliardi di euro. E se il mondo si muove verso la ripresa, l'Europa rischierebbe di rimanere indietro se non dovesse riuscire a superare questi problemi.

Un novembre da ricordare?

Con le elezioni presidenziali americane che si avvicinano rapidamente, le crescenti polemiche sui voti per corrispondenza e il potenziale per una battaglia legale prolungata, i mercati cominciano a stimare una volatilità in aumento che potrebbe durare ben oltre le elezioni. Alcuni ritengono che il caos politico, unito a una prolungata incertezza, potrebbe rappresentare un rischio maggiore per Wall Street rispetto alla vittoria di un candidato piuttosto che l'altro. Timori che sono resi evidenti anche dai crescenti costi di copertura contro la volatilità. In occasione delle presidenziali del 2000, dopo circa un mese di incertezze, l'S&P500 ha accusato un calo del 4%, i rendimenti del Treasury a 10 anni sono scivolati di oltre 50 punti base, mentre i prezzi dell'oro sono saliti di oltre il 12%. Questa volta i mercati potrebbero essere più vulnerabili, soprattutto considerando l'incertezza legata al coronavirus e una ripresa economica che rimane debole.

Per una panoramica regione per regione, scarica il PDF .

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Ottobre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Dove investire dopo il rimbalzo
Prossimo Articolo

Novembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Orientarsi tra i "fallen angel" in uno scenario post-coronavirus
202010‑1365589

Settembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Global Asset Allocation: approfondimento...

Global Asset Allocation: approfondimento di settembre

Global Asset Allocation: approfondimento...

Scopri gli ultimi trend di mercato

Yoram Lustig

Yoram Lustig Responsabile delle Soluzioni Multi-Asset, EMEA

Agosto 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Global Asset Allocation: approfondimento...

Global Asset Allocation: approfondimento di agosto

Global Asset Allocation: approfondimento...

Scopri gli ultimi trend di mercato e le prospettive per le principali regioni

Yoram Lustig

Yoram Lustig Responsabile delle Soluzioni Multi-Asset, EMEA

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.