Skip to main content

Settembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

L'impatto socioeconomico delle crescenti disuguaglianze economiche

Con le disparità di reddito cambia la domanda globale di beni e servizi

Punti chiave

  • La disparità di reddito è uno dei principali problemi socioeconomici, che ha importanti implicazioni a livello globale.
  • L'amplificazione del divario economico nel mercato del lavoro impatta sugli affari, danneggia la crescita e riduce le opportunità di investimento, oltre a promuovere il populismo e le divisioni sociali.
  • I governi stanno subendo forti pressioni al fine di aumentare la gamma di beni e servizi accessibili dalla collettività. Tutto questo porterà a un cambiamento delle politiche sociali e creerà opportunità di investimento.

La disparità di reddito è diventato oggi uno dei principali problemi socioeconomici. I livelli di distribuzione della ricchezza variano notevolmente in tutto il mondo, ma il coefficiente di Gini, che ne monitora l'andamento, suggerisce che le persone in media vivono in Paesi dove le diseguaglianze si stanno amplificando. E se questo trend proseguirà, allora ben presto vedremo un indebitamento sempre più alto, curve di rendimento più ripide, un'inflazione in crescita, tasse più elevate e restrizioni commerciali più severe. Allo stesso tempo, però, il cambio dei modelli di consumo, unito a un aumento della domanda di beni e servizi a prezzi "calmierati", creerà nuove opportunità. 

I fattori che aumentano la disparità di reddito sono diversi. Tra i primi spicca il fatto che gli effetti redistributivi di imposte e "trasferimenti" sono diminuiti per le regole più stringenti nell'ottenimento di benefici fiscali e per il calo dell'aliquota fiscale sull'1% più ricco della popolazione. Inoltre, molti settori stanno diventando sempre più concentrati, con il potere economico che si sta consolidando in un numero ristretto di imprese. 

Anche i cambiamenti nel mercato del lavoro, compresa l'automazione degli impieghi poco qualificati e l'aumento di quelli part-time e a termine, hanno favorito un aumento delle disuguaglianze tra redditi. Nelle economie più avanzate, in particolare, buona parte di responsabilità è attribuibile alla crescente esternalizzazione dell'attività manifatturiera verso Paesi dove i salari sono più bassi.

Le disparità di reddito alimentano il populismo

Le disuguaglianze economiche fanno male alla crescita e hanno implicazioni significative per gli investitori. Secondo il Fondo Monetario Internazionale, rendere i "Paperoni" più ricchi dell'1% riduce la crescita del PIL di un Paese dello 0,08% in cinque anni. Invece, rendere più ricchi dell'1% i poveri e la classe media può portare a un aumento della crescita del PIL dello 0,38%. La disparità dei redditi crea anche diseguaglianze nelle opportunità, negando alle persone con introiti bassi la possibilità di investire nella salute e nell'istruzione.

I cambiamenti nel mercato del lavoro, come l'automazione degli impieghi poco qualificati e l'aumento di quelli part-time e a termine, hanno contribuito ad aumentare le disuguaglianze.

Inoltre, le diseguaglianze favoriscono la corsa agli aiuti statali. Ciò crea volatilità politica che, a sua volta, può alimentare fenomeni populisti e accrescere le divisioni sociali. Il sostegno alle economie chiuse è cresciuto soprattutto tra i cosiddetti "colletti blu" dei Paesi sviluppati, che ritengono di non aver beneficiato della globalizzazione. Allo stesso tempo, l'indipendenza delle banche centrali è in "bilico", perché l'ambiente favorevole agli investimenti che hanno cercato di creare non è andato a vantaggio di tutti.

La volatilità politica porta in genere a una spesa pubblica più elevata poiché sia i populisti di destra si quelli di sinistra richiedono un maggior attivismo sociale e una maggiore uguaglianza. Le conseguenze sono le stesse evidenziate in precedenza, senza trascurare la crescente ostilità in ambito commerciale, con il risultato che tra qualche anno le multinazionali saranno costrette a fare i conti con una normativa più stringente e una tassazione più severa.

 

Le nuove abitudini di consumo creano opportunità settoriali

Il coefficiente di Gini

Misurare la disparità dei redditi nazionali

Misurare la disparità dei redditi nazionali

Dati al 31 dicembre 2019.

Fonte: Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), dati sulla disparità dei redditi.
Il coefficiente di Gini misura le disuguaglianze economiche condensando la distribuzione complessiva di un Paese in un numero compreso tra 0 e 1: maggiore è il numero, maggiore è il grado di iniquità. I dati utilizzati sono aggiornati al 2019 o agli ultimi disponibili. Il Sud Africa ha il punteggio Gini netto più alto, mentre gli Stati Uniti occupano il gradino più alto come economia avanzata.

 

Molto probabilmente, la disparità dei redditi impatterà negativamente sui produttori di beni di lusso, ma al tempo stesso creerà opportunità in altri settori. Crediamo che, a fronte di un calo delle opportunità di lavoro e di un potenziale più limitato della mobilità, assisteremo a un aumento della domanda per le attività di svago a prezzi "popolari", e questo favorirà l'innovazione nei settori del turismo e dell'intrattenimento. Allo stesso tempo, il costo elevato degli alloggi nelle aree urbane creerà nuove opportunità per quelle aziende che sapranno offrire soluzioni "al passo coi tempi".

Solo attraverso l'istruzione le famiglie più povere potranno riuscire a ottenere guadagni più alti e proprio per questo riteniamo che ci saranno importanti spazi di crescita per le aziende che sapranno fornire un'istruzione di alta qualità e a prezzi accessibili, come nel caso di Curro, la rete scolastica indipendente attiva in Sud Africa. Ma ci saranno grandi opportunità anche per le società più innovativi nel settore dell'healthcare.

E ancora, l'aumento della domanda di servizi finanziari nei Paesi emergenti rappresenta una chance importante per le aziende che attraverso la tecnologia riusciranno ad aiutare le famiglie dai redditi più bassi e a ottimizzare la gestione delle proprie finanze. Tinkoff Bank, in Russia, e M-Pesa, società keniota specializzata nel money transfer da "mobile", ne sono un esempio. 

La disparità dei redditi influenza le scelte d'investimento

In T. Rowe Price, gli specialisti ESG supportano i nostri team specializzati nel reddito fisso durante tutte le fasi del processo d'investimento. Un obiettivo che abbiamo raggiunto con lo sviluppo di un "Responsible Investing Indicator Model" attraverso cui identifichiamo, analizziamo e integriamo i fattori ESG che hanno buone probabilità di impattare positivamente sulle performance a lungo termine dei titoli di Stato.

A cosa guardiamo 

Man mano che i governi asseconderanno le richieste di un accesso più ampio a beni e servizi a prezzi accessibili, e man mano che le aziende risponderanno a questi cambiamenti in modo prolifico, sorgeranno sempre più opportunità, e nei settori più disparati. Nel tentativo di massimizzare gli investimenti dei nostri clienti, continueremo dunque a monitorare le disuguaglianze economiche in tutto il mondo, incorporando i dati nella nostra analisi. 

I titolo identificati e descritti sono solo a scopo informativo e non rappresentano raccomandazioni di investimento.

 

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Settembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Opportunità e rischi in un mondo a basso rendimento
Prossimo Articolo

Settembre 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

US High Yield Bond - Introduzione
202008‑1307893

Giugno 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Come approcciamo la governance delle quotate...

Come approcciamo la governance delle quotate rispetto al private equity

Come approcciamo la governance delle quotate...

La specificità degli investimenti privati richiede differenti livelli di gestione.

Donna Anderson

Donna Anderson Head of Corporate Governance

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.