Skip to main content

Luglio 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

La soluzione per ottenere il massimo dagli investimenti nell'azionario USA

Un'esposizione dinamica e diversificata potrebbe essere la risposta.

Punti chiave

  • La dimensione del mercato azionario americano rappresenta una parte importante nei portafogli azionari globali.
  • Un punto chiave per chi investe nell'azionario USA è come allocare dinamicamente diversi stili e capitalizzazioni in base all'evolversi delle condizioni di mercato.
  • Una soluzione "all-cap" può aiutare ad affrontare questa sfida, grazie a un'allocazione trasversale per stili e capitalizzazione.


All'interno di molti portafogli, le azioni statunitensi rappresentano una percentuale importante degli investimenti in quanto arrivano a "pesare" per oltre il 50% negli indici ponderati per la capitalizzazione del mercato globale, come l'indice MSCI All Country World (ACWI). Una sfida chiave per chi investe nell'azionario USA è rappresentata dall'allocazione per stili e capitalizzazioni differenti, nonché dal monitorare e alternare dinamicamente l'allocazione in base all'evolversi delle condizioni di mercato.

In questo documento, proponiamo una soluzione che può aiutare a vincere questa sfida: una composizione a capitalizzazione globale diversificata in tre strategie attive sull'azionario USA, così da coprire differenti stili di investimento (growth e value) e capitalizzazioni di mercato (large, mid e small cap). Si costruisce un'allocazione trasparente sulle azioni statunitensi che possa beneficiare della selezione dei titoli nelle strategie sottostanti - nonché dell'asset allocation tattica (TAA) - e della mitigazione del rischio attraverso la gestione attiva e la diversificazione.

Riteniamo che questa soluzione sia ideale per chi cerca un investimento trasparente e liquido nell'azionario USA in grado di generare alfa (in ognuna delle strategie sottostanti, attraverso l'utilizzo di stili e capitalizzazioni differenti).

L'importanza della selezione del benchmark azionario USA

La scelta del benchmark per l'azionario americano definisce l'universo di investimento. Con migliaia di società quotate sul mercato statunitense, riteniamo che indici più ampi offrano un maggiore potenziale in termini di opportunità e di generazione di alfa. Inoltre, la scelta dell'indice regola anche il potenziale di costruzione di un portafoglio diversificato che sfrutta le performance nel tempo dei diversi stili, quali growth e value.

Una scelta comune per gli investitori è l'indice S&P 500, che include le 500 maggiori società statunitensi in termini di capitalizzazione di mercato, cattura circa l'80% del valore di mercato ed è spesso considerato un indicatore dell'economia americana. Tuttavia, l'universo delle azioni statunitensi è molto più ampio, l'indice S&P 500 non comprende le società a media e bassa capitalizzazione (SMID). Escludere questo segmento di mercato significa perdere una fetta importante di alfa.

... bilanciare e mixare attivamente stili growth e value può aiutare a migliorare la diversificazione del portafoglio.

L'indice Russell 3000 offre una gamma di opportunità molto più ampia, comprendendo 3.000 società quotate con la più alta capitalizzazione di mercato, rappresenta circa il 98% del mercato azionario americano. Invece, il Russell 1000 Index misura la performance delle 1.000 società più grandi all'interno dell'universo Russell 3000 e il Russell 2500 Index misura la performance delle 2.500 società più piccole (rappresenta il segmento di mercato delle small e mid cap).

La Figura 1 confronta il rendimento totale cumulato degli indici S&P 500, Russell 3000 e Russell 2500. E se da un lato il Russell 2500 ha sovraperformato i suoi due "competitor", dall'altro lato ha registrato i maggiori drawdown in periodi di stress del mercato, come la crisi finanziaria globale del 2008 e la crisi del coronavirus del 2020. L'andamento dell'indice S&P 500 e del Russell 3000, invece, è stato simile: ciò rappresenta solo la performance passiva degli indici, in quanto non tiene conto dei potenziali benefici della gestione attiva. Poiché l'universo del Russell 3000 è più ampio dell'indice S&P 500, riteniamo che un abile gestore attivo sia in grado di aggiungere alfa, pur rimanendo all'interno del benchmark.

Secondo la legge fondamentale della gestione attiva1, il rendimento corretto per il rischio (information ratio) è "funzione" della competenza (la correlazione tra decisioni di investimento e risultati) e dell'ampiezza (il numero di decisioni di investimento indipendenti). Un universo di 3.000 titoli offre un'ampiezza maggiore rispetto a un universo di 500 titoli, aumentando così la possibilità generazione di alfa da parte di un gestore di talento.

Rendimento totale cumulato degli indici S&P 500, Russell 3000 e Russell 2500

(Fig. 1) Un set di opportunità più ampio può offrire un maggiore potenziale per generare alfa

(Fig. 1) Un set di opportunità più ampio può offrire un maggiore potenziale per generare alfa

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Dati al 31 maggio 2020.

Fonte: Standard & Poor's S&P 500, FTSE/Russell, Russell 3000 e Russell 2500 (vedi informazioni aggiuntive); analisi di T. Rowe Price.
I rendimenti mensili da gennaio 1998 a maggio 2020 sono in dollari USA. La differenza a 12 mesi tra large cap e SMID è la differenza tra il rendimento totale dell'S&P 500 e quello del Russell 2500 su un periodo di 12 mesi, calcolato ogni mese.

A testimonianza del potenziale della diversificazione per stile, la Figura 2 mostra i rendimenti totali cumulati e relativi dei titoli growth e value negli Stati Uniti, rappresentati dagli indici Russell 1000 Value e Russell 1000 Growth. La performance relative oscillano in modo evidente, con ogni stile che mostra periodi di forza in diverse fasi del ciclo di mercato. Ognuno di essi, quindi, dovrebbe essere considerato come una sub-asset class distinta in considerazione delle variazioni di performance.

Questa sottocategorizzazione è ulteriormente giustificata dalle caratteristiche distintive e dalla composizione settoriale di ogni indice. Per esempio, il Russell 1000 Growth ha un peso nell'information technology più alto del 35% circa rispetto al Russell 1000 Value, mentre quest'ultimo ha un peso in finanziari ed energia rispettivamente del 20% e del 5% più alto rispetto al Russell 1000 Growth. Dunque, bilanciare e mixare attivamente growth e value può aiutare a migliorare la diversificazione del portafoglio.

Esposizione al benchmark controllata e gestita attraverso l'allocazione tattica (TAA)

La selezione del benchmark è importante per il mercato azionario americano, ma è altrettanto importante che l'allocazione al benchmark sia monitorata e gestita nel tempo. L'introduzione di scelte tattiche (TAA) modifica attivamente l'allocazione ai diversi asset, come growth e valore o SMID e large cap, sulla base di analisi e opinioni sulle loro prestazioni future. Se l'allocazione tattica è utilizzata con abilità, è possibile ottenere un'ulteriore fonte di rendimento oltre a quelle derivanti dall'esposizione al mercato azionario.

L'allocazione tattica può essere ancorata alla ricerca fondamentale che analizza le valutazioni, il contesto macroeconomico, il sentiment di mercato, i fattori tecnici, nonché i fondamentali aziendali, e può potenzialmente trarre vantaggio dai cicli tipicamente lunghi degli stili e delle dimensioni delle società. Per esempio, come qualsiasi risorsa, stili e dimensioni attraversano cicli di "sopravvalutazione" e di "sottovalutazione". Una minore esposizione ad asset class costose e una maggiore esposizione ad asset class economiche favorisce i guadagni quando i prezzi delle delle asset class si apprezzano - vendendo quando i prezzi sono alti e acquistando quando i prezzi sono bassi.

Mixare stili e capitalizzazione

Come possono gli investitori aver accesso alle diverse opportunità dell'azionario USA per stili e capitalizzazione? Riteniamo che con una soluzione globale sia possibile creare un'allocazione semplice e trasparente per accrescere le opportunità di alfa e ottenere benefici dalla diversificazione. Questo approccio combina tre strategie di T. Rowe Price specializzate sull'azionario americano con l'obiettivo di acquisire un'esposizione trasversale sul mercato in termini di capitalizzazione e di creare un'allocazione bilanciata tra growth e value.

Rendimento totale cumulato e relativo di growth e value

(Fig. 2) Mixare attivamente gli stili può migliorare la diversificazione del portafoglio

(Fig. 2) Mixare attivamente gli stili può migliorare la diversificazione del portafoglio

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Dati al 31 maggio 2020.
Fonte: FTSE/Russell, Russell 1000 Value e Russell 1000 Growth (vedere informazioni aggiuntive); analisi di T. Rowe Price.
I rendimenti mensili da gennaio 1998 a maggio 2020 sono in dollari USA. La differenza a 12 mesi tra Value e Growth è la differenza tra il rendimento totale del Russell 1000 Value e quello del Russell 1000 Growth su un periodo di 12 mesi, calcolato ogni mese.

L'universo azionario statunitense è suddiviso in large cap, small e mid cap e, nell'ambito dei titoli a larga capitalizzazione, c'è un'ulteriore distinzione tra growth e value. In questo modo, si costruisce un portafoglio rappresentativo dell'intero universo delle società quotate negli Stati Uniti: una soluzione all-cap, bilanciata per stili.

Alfa poco correlati rendono più fluida la performance, perché gli alfa sono prodotti in tempi differenti...

Nella nostra soluzione US Equity All-cap, circa il 70% dell'universo Russell 3000 è costituito da large cap, il 15% da mid cap e un altro 15% da small cap. Inoltre, viene utilizzata una strategia small e mid cap "legata" all'indice Russell 2500, mentre l'esposizione alle large cap è suddivisa uniformemente su due strategie: una "legata" al Russell 1000 Growth e l'altra al Russell 1000 Value.

Come illustrato nella Figura 3, poiché l'universo del Russell 1000 è focalizzato sulle mid-cap, e considerando che vi è una certa sovrapposizione delle mid cap tra le diverse strategie utilizzate, sovrappesiamo strutturalmente le large cap del 10%. In questo modo esternalizziamo parte delle scelte di allocazione tra small e mid cap alla selezione bottom-up degli specialisti SMID, che possono così scegliere tra le migliori opportunità di investimento.

La soluzione US Equity All-Cap: diversificare la capitalizzazione

Rispetto all'allocazione di base del Russell 3000, il nostro approccio offre un'esposizione trasversale in termini di capitalizzazione di mercato e diversificata per stili. La Figura 4 mostra a sinistra i pesi della capitalizzazione di mercato dell'Indice Russell 3000 e a destra i pesi strategici della nostra soluzione US Equity All-Cap; una soluzione che diversifica in modo più efficace l'esposizione azionaria USA tra stili (growth e value) e capitalizzazione (large cap e SMID-cap).

Come diversifichiamo il portafoglio

Quando si costruisce un portafoglio utilizzando da diverse strategie, la diversificazione è fondamentale. Un primo livello di diversificazione si raggiunto attraverso la fusione di sub-asset class con una correlazione imperfetta. Gli indici Russell 1000 Growth, Russell 1000 Value e Russell 2500 sono molto correlati, ma non perfettamente. Una correlazione imperfetta contribuisce a mitigare il rischio.

La capitalizzazione di mercato del Russell 3000, Russell 1000 e Russell 2500

(Fig. 3) La sovrapposizione degli indici nella soluzione US Equity All-Cap

Solo a scopo illustrativo. Non mostrato in scala.

Fonte: T. Rowe Price.

La ponderazione per capitalizzazione di mercato

(Fig. 4) Il potenziale della diversificazione per stile e capitalizzazione

(Fig. 4) Il potenziale della diversificazione per stile e capitalizzazione

Dati al 31 marzo 2020.

Fonte: T. Rowe Price e FTSE/Russell. Russell 3000 Index (vedere informazioni aggiuntive).

Un altro livello di diversificazione è la correlazione tra gli alfa delle diverse strategie sottostanti e tra questi stessi alfa e il mercato azionario. Con alfa poco correlati, i rendimenti sono più lineari, anche perché gli alfa sono prodotti in tempi diversi, come illustrato nella Figura 5. Poiché ognuna delle strategie sottostanti è gestita da un diverso portfolio manager, con uno stile differente, pur beneficiando della nostra piattaforma di ricerca globale, i rispettivi alfa sono effettivamente correlati in maniera imperfetta.

Una bassa correlazione tra alfa e beta significa che l'alfa è una fonte indipendente di rendimento e aggiungendo un valore aggiunto alla diversificazione. La Figura 6 mostra la matrice di correlazione tra gli alfa delle strategie sottostanti, nonché con il benchmark US Equity All-Cap Solution2. Una correlazione inferiore a 0,70 è considerata vantaggiosa per la diversificazione.

Il potere della selezione attiva e di una allocazione tattica

La nostra soluzione US Equity All-Cap ha un'esposizione diversificata all'azionaria statunitense e beneficia della gestione attiva di T. Rowe Price sia nella selezione dei titoli sia nell'allocazione tattica (TAA).

Alpha annualizzato delle strategie azionarie USA di T. Rowe Price

(Fig. 5) La correlazione imperfetta degli alfa rende più fluida la performance

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Dati al 31 maggio 2020.

Fonte: FTSE/Russell e Russell 3000 (vedere informazioni aggiuntive); analisi di T. Rowe Price. Performance mensile da luglio 2004 a maggio 2020 in dollari USA. US Large-cap growth: T. Rowe Price Funds SICAV US Large Cap Growth Equity Fund—Class I. US Large-cap value: T. Rowe Price Funds SICAV US Large Cap Value Equity Fund—Class I. US Smaller Companies: T. Rowe Price Funds SICAV US Smaller Companies Equity Fund—Class I. Alpha: performance relativa di ciascun comparto della SICAV rispetto al Russell 3000.

Fonte della performance del fondo: T. Rowe Price. La performance del fondo viene calcolata utilizzando il Net Asset Value con l'eventuale reinvestimento dei dividendi. Il valore dell'investimento può variare e non è garantito. Sarà influenzato dalle variazioni del tasso di cambio tra la valuta di base del fondo e la valuta degli investimenti, se diversa. Le commissioni di vendita (fino ad un massimo del 5% per la Classe A), le tasse e gli altri eventuali costi locali non sono stati applicati; se considerati, riducono la performance.

...l'investimento attivo può offrire una potenziale generazione di alfa.

Matrice di correlazione degli alpha

(Fig. 6) La bassa correlazione degli alfa offre vantaggi in termini di diversificazione

(Fig. 6) La bassa correlazione degli alfa offre vantaggi in termini di diversificazione

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Dati al 31 maggio 2020.

Fonte: FTSE/Russell, Russell 1000 Value, Russell 1000 Growth, Russell 2500 e Russell 3000 (vedere informazioni aggiuntive); analisi di T. Rowe Price. I rendimenti mensili da agosto 2003 a maggio 2020 sono in dollari USA.

Indice di riferimento: 40% Russell 1000 Value, 40% Russell 1000 Growth e 20% Russell 2500.

Riteniamo che un approccio attivo sia vantaggioso per gli investimenti. Molti investitori che guardano al mercato americano si chiedono se sia meglio un approccio attivo o passivo, ma se da un lato la gestione passiva ha costi più bassi ed è più facile da "amministrare", dall'altro lato quella attiva è in grado di generare un potenziale alfa. Un buon rapporto qualità-prezzo non si ottiene semplicemente scegliendo l'opzione più economica, ma individuando gli investimenti che offrono il miglior rapporto tra rendimento, rischio e commissioni.

A nostro avviso, la scelta di un asset manager con una comprovata capacità di generare alfa è fondamentale per una gestione attiva delle azioni statunitensi. L'aggiunta ogni anno di alfa, anche modesto, può dare importanti benefici in un orizzonte di lungo periodo, aiutando gli investitori a raggiungere gli obiettivi di investimento.

In relazione alla soluzione USA Equity All-Cap, sono tre i fattori che ne determinano le prestazioni:

  1. Esposizione al mercato azionario USA: gran parte della performance è generata dall'andamento generale del mercato azionario statunitense (beta). Negli ultimi 10 anni, l'ipotetico beta della soluzione US Equity All-Cap di T. Rowe Price è stato del 12,5% all'anno. 3
  2. Alpha generato dalla selezione: le tre strategie di investimento sottostanti sono gestite in modo indipendente. Negli ultimi 10 anni, l'alfa ipotetico annualizzato al netto delle commissioni è stata dello 0,4% all'anno. 4
  3. Alpha generato dal TAA: la soluzione US Equity All-Cap è gestita dal team multi-asset di T. Rowe Price. Il team ha più di 25 anni di esperienza nella creazione e gestione di portafogli multi-asset. Le decisioni di allocazione tattica includono una sovraesposizione e sottoesposizione per stili e capitalizzazione.

Rendimento totale ipotetico cumulato e alfa

(Fig. 7) Nella simulazione, la soluzione US Equity All-Cap ha sovraperformato al netto delle commissioni

(Fig. 7) Nella simulazione, la soluzione US Equity All-Cap ha sovraperformato al netto delle commissioni

Le informazioni contengono un'analisi ipotetica, che viene mostrata solo a scopo illustrativo e non è indicativa della performance passata o futura. Si veda la fine del documento per informazioni importanti.

Dati al 31 maggio 2020.

Fonte: Standard & Poor's S&P 500 (vedere informazioni aggiuntive); analisi di T. Rowe Price. I rendimenti mensili da maggio 2004 a maggio 2020 sono in dollari USA. U.S. Equity All-Cap Solution: 40% T. Rowe Price Funds SICAV US Large Cap Growth Equity Fund—Class I, 40% T. Rowe Price Funds SICAV US Large Cap Value Equity Fund—Class I, and 20% T. Rowe Price Funds SICAV US Smaller Companies Equity Fund—Class I (ipotizzato un ribilanciamento mensile dei pesi). Alfa cumulato: differenza cumulata tra il rendimento totale dello US Equity Al-Cap Solution e quello dell'indice S&P 500.

Storicamente, i principali driver di performance sono stati i rendimenti del mercato (beta); ma in futuro potrebbe essere diversamente. Poiché i mercati azionari statunitensi al momento non sono economici, i beta futuri potrebbero essere inferiori rispetto al passato. In questi casi, il rendimento in eccesso generato dalla selezione dei titoli e dall'allocazione tattica potrebbe diventare uno dei driver principali di performance.

Performance simulate della soluzione US Equity All-Cap

L'obiettivo di una strategia di investimento attiva è generare un rendimento superiore al benchmark, al netto delle commissioni. La Figura 7 mostra la simulazione del rendimento totale cumulato della soluzione US Equity All-Cap (ottenuto utilizzando le strategie attive sottostanti attive) rispetto all'indice S&P 500: al netto dell commissioni, la soluzione US Equity All-Cap ha sovraperformato l'indice di riferimento.

Accedere alla soluzione US Equity All-Cap di T. Rowe Price

La nostra soluzione US Equity All-Cap può essere facilmente implementata utilizzando tre strategie sottostanti offerte da T. Rowe Price: (1) US Large-Cap Growth, (2) US Large-Cap Value e (3) US Smaller Companies. Tutte e tre le strategie sono disponibili attraverso SICAV o OEIC (società di investimento open-ended) UCITS compliant o come account gestito separatamente (SMA). I fattori ambientali, sociali e di governance sono integrati nel nostro processo di investimento, e nel caso specifico delle PMI, possiamo applicare ulteriori criteri di esclusioni (per esempio, tabacco e armi controverse).

Riteniamo che l'utilizzo di un'unica società di gestione qualificata per gestire le strategie sottostanti possa offrire economie di scala e vantaggi in termini di governance: rispetto all'utilizzo di diversi gestori per ogni asset, si riducono i costi di monitoraggio e si alleggeriscono gli oneri di governance. Alla fine, i rendimenti attivi dovrebbero essere misurati al netto di tutti i costi, non solo delle commissioni di gestione esplicite.

Le nostre abilità nella gestione delle azioni statunitensi e nelle strategie multi-asset sono significative, T. Rowe Price gestisce infatti oltre 600 miliardi di dollari in strategie attive sull'azionario USA, attraverso diversi stili e capitalizzazione. 5 Il nostro team multi-asset gestisce strategie per un totale di oltre 300 miliardi di dollari. 6

In conclusione

L'azionario USA rappresenta in genere una quota significativa della maggior parte dei portafogli di investimento, il che potenzialmente offre agli investitori un ulteriore impulso per sfruttare al meglio l'allocazione in questa asset class. Il mercato azionario statunitense è enorme e gli investitori possono trarre vantaggio dall'ampia gamma di opportunità, diversificando per stili e capitalizzazione. Riteniamo che il team qualificato ed esperto di T. Rowe Price possa aggiungere valore sia attraverso la selezione sia attraverso l'allocazione tattica.

 

 

 

1 Grinold, Richard, 1989. "The Fundamental Law of Active Management". Journal of Portfolio Management 15 (3).

2 40% Russell 1000 Growth, 40% Russell 1000 Value e 20% Russell 2500.

3 Le informazioni contengono un'analisi ipotetica, che viene mostrata solo a scopo illustrativo e non è indicativa della performance passata o futura. Si veda la fine del documento per le informazioni importanti. Rendimento ipotetico totale annualizzato basato sugli andamenti mensili da giugno 2010 a maggio 2020, misurati in dollari USA. Il benchmark US Equity All-Cap Solution è così composto: 40% Russell 1000 Value, 40% Russell 1000 Growth e 20% Russell 2500, ipotizzando un ribilanciamento mensile dei pesi.

4 Le informazioni contengono un'analisi ipotetica, che viene mostrata a solo scopo illustrativo e non è indicativa della performance passata o futura realizzata. Si veda la fine del documento per le informazioni importanti. Performance ipotetica annualizzata calcolata utilizzando il Net Asset Value ufficiale in dollari USA della Classe I dei comparti SICAV sottostanti, con proventi reinvestiti, da giugno 2010 a maggio 2020. La soluzione è così composta: 40% T. Rowe Price Funds SICAV US Large Cap Growth Equity Fund — Classe I, 40% T. Rowe Price Funds SICAV US Large Cap Value Equity Fund — Classe I e 20% T. Rowe Price Funds SICAV US Smaller Companies Equity Fund — Classe I. L'alpha è una performance relativa in eccesso rispetto al benchmark US Equity All-Cap Solution.

5 Il totale degli asset delle strategie equity USA gestite da T. Rowe Price Associates, Inc. e dalle sue affiliate. Dati al 30 giugno 2020.

6 L'insieme dei portafogli multi-asset gestiti da T. Rowe Price Associates, Inc. e le sue affiliate. Valore comprensivo delle attività detenute al di fuori di T. Rowe Price, ma su cui T. Rowe Price influenza le scelte operative. Dati al 30 giugno 2020.

 

Informazioni aggiuntive

Copyright © 2020, S&P Global Market Intelligence (e le sue affiliate, a seconda dei casi). È vietata la riproduzione di qualsiasi informazione, dato o materiale, comprese le classificazioni ("Contenuto") in qualsiasi forma, salvo previa autorizzazione scritta della parte interessata. Tale parte, i suoi affiliati e fornitori ("Content provider") non garantiscono l'accuratezza, l'adeguatezza, la completezza, la tempestività o la disponibilità di qualsiasi contenuto e non sono responsabili per eventuali errori o omissioni (negligenti o meno), indipendentemente dalla causa, o per i risultati ottenuti dall'utilizzo di tale Contenuto. In nessun caso i fornitori di contenuti possono essere ritenuti responsabili per danni, costi, oneri, spese legali o perdite (inclusi i mancati guadagni e costi di opportunità) in relazione a qualsiasi utilizzo del contenuto. Un riferimento a un particolare investimento o titolo, un rating o qualsiasi osservazione relativa a un investimento che fa parte del Contenuto non è una raccomandazione per l'acquisto, la vendita o il possesso di tale investimento o titolo, non riguarda l'idoneità di un investimento o un titolo e non deve essere considerata come consulenza agli investimenti. I rating del credito sono dichiarazioni di opinioni e non dichiarazioni di fatto.

London Stock Exchange Group plc e le imprese del gruppo (collettivamente, il "Gruppo LSE"). © LSE Group 2020. FTSE Russell è il nome commerciale di alcune società del gruppo LSE. “FTSE®” “Russell®” sono marchi commerciali delle società del Gruppo LSE e sono utilizzati su licenza da qualsiasi altra società del Gruppo LSE. Tutti i diritti sugli indici FTSE Russell o dati sono assegnati alla società del gruppo LSE che detiene l'indice o i dati. Né il Gruppo LSE né i suoi licenziatari si assumono alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni negli indici o nei dati e nessuno può fare affidamento su indici o dati contenuti nella presente comunicazione. Non è consentita alcuna ulteriore distribuzione dei dati del gruppo LSE senza il consenso scritto espresso della società del gruppo LSE. Il Gruppo LSE non promuove, sponsorizza o approva il contenuto di questa comunicazione.

Performance delle SICAV

Performance a cinque anni delle SICAV di T. Rowe Price 

Valori in dollari USA

Performance della SICAV

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Fonte per la performance del fondo: T. Rowe Price. La performance del fondo viene calcolata utilizzando il NAV ufficiale con l'eventuale reinvestimento dei dividendi. Il valore dell'investimento può vriare e non è garantito.

Il valore sarà influenzato dalle variazioni del tasso di cambio tra la valuta di base del fondo e la valuta di sottoscrizione, se diversa. Le spese di vendita (fino ad un massimo del 5% per la Classe A), le tasse e altri costi locali non sono stati applicati; se considerati, la performance si riduce.

Fonte indicativa del benchmark: Russell (vedere informazioni aggiuntive). Frank Russell Company ("Russell") è la fonte e il proprietario dei dati dell'Indice Russell contenuti in questi materiali e di tutti i marchi e copyright ad essi correlati.

Il benchmark indicativo del fondo non è un benchmark formale ma viene mostrato a fini comparativi.

Rendimento dell'indice con reinvestimento dei dividendi dopo la detrazione delle ritenute alla fonte.

 

Appendice

Risultati ipotetici

Le informazioni contenute in questo documento sono di natura ipotetica e sono mostrate a solo scopo illustrativo e informativo. Questo materiale non ha lo scopo di prevedere eventi futuri, ma piuttosto di dimostrare le abilità di T. Rowe Price nella gestione degli asset. Non riflette i rendimenti effettivi di alcun portafoglio/strategia e non è un indicatore affidabile dei risultati futuri. Alcune ipotesi sono state fatte a scopo illustrativo ed è improbabile che vengano realizzate. Non viene fornita alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla sensatezza delle ipotesi formulate o sul fatto che tutte le ipotesi utilizzate nell'analisi siano state considerate integralmente. Le modifiche alle ipotesi possono avere un impatto significativo sulle informazioni presentate.

I dati mostrati per il portafoglio modello US Equity All-Cap risalgono alle date indicate e rappresentano l'analisi del gestore del portafoglio modello a partire da tale data e sono soggetti a modifiche nel tempo. Il portafoglio modello non riflette l'impatto che materiali economici, di mercato o altri fattori possono avere sulle decisioni di ponderazione. Se i coefficienti di ponderazione dovessero cambiare, i risultati potrebbero essere diversi. I risultati effettivi riscontrati dai clienti possono variare in modo significativo dalle ipotetiche illustrazioni mostrate. Le informazioni non intendono essere una raccomandazione per l'acquisto o la vendita di determinati titoli e non vi è alcuna garanzia che i risultati mostrati possano essere raggiunti.

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Luglio 2020 / POLICY INSIGHTS

L'amministrazione Biden prevede aliquote fiscali più elevate
Prossimo Articolo

Luglio 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Conto alla rovescia per la Brexit: la deadline per un accordo è vicina
202007-1229543

Maggio 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Idee di investimento per i prossimi 12 mesi

Idee di investimento per i prossimi 12 mesi

Idee di investimento per i prossimi 12 mesi

Come posizionare il portafoglio rispetto ai rischi e alle opportunità future

Yoram Lustig

Yoram Lustig Responsabile delle Soluzioni Multi-Asset, EMEA

Maggio 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Valorizzare le piccole cose

Valorizzare le piccole cose

Valorizzare le piccole cose

Una possibile asset allocation composta da small e mid cap value

Som Priestley & Christina Moore

Som Priestley & Christina Moore

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.