T. Rowe Price

Aprile 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Posizionarsi per la ripresa in un contesto di incertezza

Finché le cose non smetteranno di peggiorare, ci aspettiamo un viaggio accidentato

Punti chiave

  • I fattori di incertezza riguardano la liquidità, la diffusione del virus e l'impatto della pandemia sulle economie globali.
  • Stiamo gradualmente aumentando la nostra esposizione alle azioni e ai settori del credito.


L'attuale crisi è un doppio "cigno nero" senza precedenti, con la pandemia da un lato e un grave shock petrolifero dall'altro lato. I fattori chiave che determinano l'incertezza in questo ambiente sono riguardano la liquidità, il tasso di diffusione allarmante del contagio e l'impatto della pandemia sulle economie globali.

Data l'accelerazione del "panic selling" in quasi tutte le asset class, la Federal Reserve ha agito rapidamente per stabilizzare i mercati e ripristinare la liquidità. Tuttavia, alcune asset class meno liquide - quelle al di sotto dell'investment grade - continuano a essere sotto stress. Nel frattempo, la pandemia continua a produrre i suoi effetti sull'economia a livello globale, con una disoccupazione che aumenta drammaticamente e una recessione alle porte.

Nei nostri portafogli multi-asset stiamo gradualmente aumentando l'esposizione alle azioni. Con valutazioni interessanti e un contesto favorevole per l'equity, stiamo progressivamente chiudendo il sottopeso sulle azioni statunitensi. Inoltre, stiamo cercando di moderare il nostro sovrappeso sui titoli growth Usa, poiché riteniamo che le azioni value potrebbero essere pronte per un rimbalzo più pronunciato una volta quando la volatilità comincerà a diminuire. Nonostante la recente sottoperformance, rimaniamo sovrappesati sulle small cap statunitensi in quanto potrebbero rappresentare uno dei settori con le migliori performance in una fase di ripresa.

Nel reddito fisso, invece, stiamo aumentando l'esposizione al credito attraverso obbligazioni ad alto rendimento e prestiti bancari, che post crisi potrebbero potenzialmente fornire ritorni molto simili all'azionario.

Finché le cose non smetteranno di peggiorare, ci aspettiamo un viaggio accidentato. L'economia di oggi non è afflitta dalle sfide strutturali delle precedenti recessioni ed è supportata da misure di stimolo senza precedenti. Un eventuale allentamento delle misure di distanziamento sociale potrebbe portare a un rapido rimbalzo dell'economia, anche se un'eventuale seconda ondata potrebbe rendere la ripresa più difficile.

L'impatto economico della pandemia e la risposta della Fed

Le misure di stimolo della Fed sono di supporto all'economia

Le misure di stimolo della Fed sono di supporto all'economia

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Aprile 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Una prospettiva multi-asset sugli high yield
Prossimo Articolo

Aprile 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

La prospettiva del debito emergente migliora a seguito di periodi di volatilità
202004‑1145169

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.