Skip to main content

Giugno 2020 / VIDEO

Investire sia nel growth sia nel value può rivelarsi decisivo

Le azioni growth hanno sovraperformato in modo significativo i titoli value, spingendo gli investitori a chiedersi se non sia arrivato il momento di abbandonare il growth

Recentemente, il growth ha sovraperformato in modo significativo il value, spingendo gli investitori a chiedersi se non sia arrivato il momento di rivedere l'esposizione in favore del value. In un ambiente in cui i solidi fondamentali supportano il growth e le valutazioni economiche favoriscono il value, riteniamo che gli investitori dovrebbero essere ben diversificati. I nostri portafogli presentano un'asset allocation "neutrale", con un leggero sovrappeso sui titoli growth statunitensi.

 

Leggi il transcript del video:

Over the last three years, the Russell 1000 Growth Index has outperformed the Russell 1000 Value Index by over 55% on a cumulative return basis. If you count for compounding, that’s over 15% a year outperformance for growth stocks over value stocks. So, what should investors do? Should they rotate out of growth stocks and buy value stocks, or should they stick with the winning assets class? I would argue that investors should, in this environment, be well diversified between value and growth.

In our asset allocation portfolios, we maintain a long-term strategic allocation to both growth and value stocks, and from a tactical perspective, we are very close to neutral between the two. We have a slight overweight U.S. growth stocks at the moment. Let’s look at both sides of the coin.

First, the outperformance of growth stocks can, in great part, be explained by superior fundamentals. If you look at a chart of cumulative forward earnings over time, you’ll see that the gap in favor of growth stocks, especially recently during the COVID crisis, explains a lot of that massive return differential in their favor. In a low growth, low interest rates, low inflation environment, growth stocks tend to perform better, and they have a sector advantage being more exposed to technology in particular. So, from a secular perspective, there is an argument to be made to favor growth stocks because a lot of those companies are the disruptors rather than the disrupted.

But value stocks do look cheap in the current environment. It’s difficult to estimate forward earnings, but nonetheless, when valuations get extended like that, it’s like a coiled spring. It doesn’t take a lot of good news to get a rally. Also, we have done a study going back 90 years, where we’ve looked at 17 different sell-offs similar to the one we just had in terms of magnitude, and we found that generally speaking when the market recovers, value stocks tend to do better on average. In this market recovery phase, we haven’t seen value stocks outperform yet because of the nature of the shock. 

So, those are the two sides of the coin. Fundamentals seem to favor growth, valuations favor value stocks. In that context, it makes sense for investors to stay close to neutral, well diversified between both value and growth stocks.

 

 

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Giugno 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Come il Coronavirus sta rimodellando le Blue-Chip
Prossimo Articolo

Giugno 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Le azioni sono diventate troppo care?
202005-1194637

Maggio 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Perfetta imperfezione: investimenti "contraria...

Perfetta imperfezione: investimenti "contrarian" durante un sell-off

Perfetta imperfezione: investimenti "contrarian"...

A caccia di ricompense in un mercato depresso

Sebastien Page

Sebastien Page Head of Multi Asset

Maggio 2020 / VIDEO

Il mercato vede una lenta ripresa

Il mercato vede una lenta ripresa

Il mercato vede una lenta ripresa

Gli investitori potrebbero chiedersi: "Quali sono le aspettative del mercato sulla...

Sebastien Page

Sebastien Page Head of Multi Asset

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.