Skip to main content

Giugno 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Le azioni sono diventate troppo care?

Nonostante le drammatiche previsioni, le valutazioni azionarie rimangono ragionevoli

Punti chiave

  • Dopo la forte ripresa dei mercati azionari, gli investitori potrebbero chiedersi, visti i dati economici deludenti, se le azioni non siano diventate troppo costose.
  • Anche se restiamo prudenti, crediamo che le azioni abbiano valutazioni ragionevoli rispetto alle obbligazioni.

 

Le azioni sono rimbalzate con forza dai minimi di marzo, nonostante l'elevato numero di disoccupati e l'allarmante scenario di un crollo delle aspettative sugli utili. Questa apparente contraddizione ha portato molti investitori a chiedersi se le azioni non siano diventate troppo costose, anche considerando le drammatiche previsioni economiche.

Rispetto all'alternativa bond, non crediamo che le azioni siano troppo costose. Per confrontare le due asset class, basta convertire le valutazioni azionarie in rendimenti da utili, invertendo il "ratio" prezzo/utili (p/e).

Comparando da dicembre 2016 a maggio 2020 i rendimenti degli utili attesi dell'indice S&P 500 con quelli delle obbligazioni societarie si vede che il rendimento delle azioni, anche se meno attraente in termini assoluti e nonostante il calo considerevole delle proiezioni sugli utili, rimane ben al di sopra di quello dei bond. Questo vuol dire che il rischio aggiuntivo del possedere azioni è ancora ripagato. Inoltre, un'analisi dal 1997 del premio del rendimento azionario mostra che l'equity ha un prezzo abbastanza ragionevole rispetto alle obbligazioni.

Di recente, la posizione sulle azioni nei nostri portafogli è passata a "moderata", poiché le valutazioni sono diventate meno attraenti dopo il rimbalzo del mercato. Una cautela che è giustificata dall'elevato livello di incertezza e dalla profondità dello shock economico a breve termine.

Tuttavia, nonostante le deboli prospettive economiche, riteniamo che le valutazioni azionarie siano ancora interessanti rispetto alle obbligazioni. Di conseguenza, i nostri portafogli rimangono sovrappesati sull'equity.

Azioni contro obbligazioni

Sembra che gli investitori siano ancora ricompensati dal possesso di azioni.

Azioni contro obbligazioni

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Fonte: Elaborazione T. Rowe Price su dati FactSet Research Systems Inc. Tutti i diritti riservati.
Il rendimento delle obbligazioni corporate BBB si basa sull'universo obbligazionario corporate statunitense di BofAML. Il rendimento degli utili "forward" dell'S&P 500 è una stima IBES sui prossimi 12 mesi. Rendimento degli utili = Utili/Prezzo corrente. Il rendimento del Treasury Usa a 3 mesi è relativo al benchmark del Tresury Bill Usa a 3 mesi.
Il premio del rendimento azionario è calcolato confrontando i rendimenti degli utili attesi dell'S&P500 con i rendimenti a scadenza del Treasury Usa e delle obbligazioni BBB.

 

 

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Giugno 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

ESG sempre più importante nell'high yield europeo
Prossimo Articolo

Giugno 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Come approcciamo la governance delle quotate rispetto al private equity
202006‑1201339

Aprile 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Posizionarsi per la ripresa in un contesto...

Posizionarsi per la ripresa in un contesto di incertezza

Posizionarsi per la ripresa in un contesto...

Finché le cose non smetteranno di peggiorare, ci aspettiamo un viaggio accidentato

Tim Murray

Tim Murray Capital Markets Analyst

Maggio 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Valorizzare le piccole cose

Valorizzare le piccole cose

Valorizzare le piccole cose

Una possibile asset allocation composta da small e mid cap value

Som Priestley & Christina Moore

Som Priestley & Christina Moore

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.