Skip to main content

Marzo 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

Modifiche apportate dall'Asset Allocation Committee

Nel clima di volatilità, continuiamo ad attenerci al nostro processo disciplinato.

Punti essenziali

  • Mentre il coronavirus sta sconvolgendo la vita e l'attività commerciale in tutto il mondo, assume importanza cruciale l'adozione di misure monetarie e fiscali coordinate per mitigare le pressioni sulle economie globali.
  • Una recessione entro metà del 2020 appare concretamente possibile in vari paesi sviluppati europei e asiatici e sta aumentando la probabilità di una contrazione anche per l'economia statunitense.
  • Abbiamo ritoccato gradualmente al rialzo l'esposizione alle azioni in quanto le valutazioni cominciano a scontare una forte flessione della crescita economica e degli utili societari.

 

D. Come valutate il contesto attuale? 

Siamo convinti che le autorità globali ora stiano rispondendo in modo più coordinato per attenuare l'impatto del coronavirus sull'economia mondiale. La Federal Reserve statunitense e altre banche centrali di rilievo hanno ridotto drasticamente i tassi di interesse impegnandosi nel contempo a ripristinare un QE aggressivo, mentre sia gli Stati Uniti che altri paesi stanno mettendo in campo anche stimoli di natura fiscale per sostenere le rispettive economie. Dal nostro punto i vista, tutte queste misure aggressive sono cruciali per fornire stabilità e liquidità ai mercati volatili.

L'impatto effettivo dell'epidemia di coronavirus sulla crescita economica e gli utili societari dipenderà in larga misura dalla durata della crisi. Nel breve termine è probabile che diverse economie sviluppate in Europa e in Asia scivolino in recessione nella prima metà del 2020 e anche gli Stati Uniti potrebbero vedere una contrazione nei prossimi trimestri.
 

D. Quali interventi state facendo in questo ambiente?

Ribilanciamento disciplinato

Mentre gli asset rischiosi sono stati travolti dalle vendite, gli strumenti più difensivi come i Treasury USA sono diventati sempre più costosi. In questo contesto, continuiamo a concentrarci sul riequilibrio dei nostri portafogli seguendo un processo disciplinato. L'esposizione ai titoli investment grade di paesi core e ai Treasury statunitensi a lunga scadenza, protagonisti di una performance robusta, è stata una fonte di finanziamento naturale per spostare l'ago della bilancia verso l'azionario dopo il calo delle quotazioni.

Aggiunte misurate

Anche se è difficile prevedere fino a che punto si spingerà la correzione in atto sugli asset rischiosi, confidiamo che i mercati ritroveranno la normalità appena saranno superati gli effetti del coronavirus. Dato il nostro orizzonte di investimento a lungo termine, stiamo effettuando incrementi graduali per mediare al ribasso le posizioni nei casi in cui le valutazioni sembrano allettanti.

Abbiamo ritoccato selettivamente al rialzo l'esposizione alle azioni, che ai livelli attuali iniziano a scontare una decisa contrazione della crescita economica e un declino degli utili societari, finanziando gli acquisti con i proventi derivati dalle obbligazioni investment grade di paesi core che erano diventate sempre più costose e rischiose, vista l'estensione della duration.

Sul fronte dell'azionario statunitense, pur mantenendo il sovrappeso sui titoli growth abbiamo ridotto la sottoponderazione del segmento value, particolarmente penalizzato dalla correzione. Sebbene le azioni orientate al valore siano più cicliche, le valutazioni relative rispetto ai titoli growth hanno raggiunto livelli estremi e questo fa presagire un rimbalzo potenziale più pronunciato, una volta che la volatilità inizierà ad attenuarsi.
 

D. Quali sono i principali indicatori di mercato che state osservando?

Stiamo monitorando attivamente la crisi a livello macro, come pure le relative ripercussioni sulla liquidità di mercato e i rischi per il credito e i fondamentali societari.

Stiamo monitorando attivamente la crisi a livello macro, come pure le relative ripercussioni sulla liquidità di mercato e i rischi per il credito e i fondamentali societari. Anche se la correzione scattata sui mercati non è frutto di una crisi finanziaria, un lungo periodo di incertezza potrebbe esacerbare lo stress finanziario e di liquidità. Tuttavia, riteniamo che le banche centrali abbiano dimostrato con le loro mosse aggressive la determinazione a mitigare queste pressioni.

Inoltre stiamo monitorando il modo in cui i vari paesi del mondo stanno reagendo per contenere la diffusione del virus. Se le misure monetarie e fiscali possono attenuare gli impatti potenziali sull'economia nelle settimane e nei mesi a venire, gli investitori sono in attesa di vedere qualche prova concreta che la propagazione del coronavirus ha superato il picco. I dati indicativi di un rallentamento dei nuovi contagi saranno il fattore cruciale per la stabilizzazione dei mercati.
 

D. Eravate preparati ad affrontare la correzione in atto?

Gli elementi cardine del nostro approccio di investimento multi-asset sono la diversificazione ad ampio raggio, l'importanza della gestione attiva, un orizzonte di lungo periodo e la comprensione dei rischi a ogni livello del portafoglio.

Diversificazione. Anche se la pesante correzione ha coinvolto gli asset rischiosi su vasta scala, il drawdown per i nostri portafogli multi-asset diversificati è stato attutito dalle posizioni mantenute in obbligazioni core, in quanto i rendimenti hanno raggiunto i minimi storici nella fase di fuga verso la qualità. In particolare, l'allocazione strategica in Treasury USA a lunga scadenza come bilanciamento dei rischi della componente azionaria ha offerto un enorme sostegno alla performance nell'ambiente attuale, contribuendo a compensare le perdite del mercato azionario e fornire liquidità.

Gestione attiva. Man mano che la crisi va avanti, diventa ancora più importante per noi capirne le conseguenze non solo a livello di asset class, ma anche per le singole società, e grazie alle nostre risorse di ricerca globali, siamo in grado di acquisire una comprensione profonda di ogni posizione presente in portafoglio.

Le correzioni di mercato indiscriminate e su base ampia possono offrire opportunità per gli investitori attivi che ne approfittano per investire in aziende di qualità a valutazioni scontate. La possibilità di riequilibrare i portafogli a favore delle azioni, che si sono fortemente deprezzate, estraendo capitali dalla vendita di obbligazioni core, che invece sono diventate costose, ci mette in condizioni di ottenere esposizione a titoli di qualità a prezzi molto scontati.

Orizzonte di lungo periodo. Il nostro approccio di asset allocation tattica adotta un orizzonte temporale di 6-18 mesi con particolare enfasi sulle valutazioni relative. Questa prospettiva a lungo termine ci consente di agire con pazienza e flessibilità per mediare al ribasso le posizioni quando i mercati subiscono correzioni pronunciate. Siamo convinti che quando gli effetti del coronavirus alla fine si attenueranno, anche la volatilità si ridurrà e i mercati potranno riportare l'attenzione sui fondamentali.

Approccio attento al rischio. La gestione del rischio è un aspetto cruciale a ogni livello del nostro processo di investimento multi-asset. Nel progettare i portafogli, diamo grande importanza alla comprensione dei rischi potenziali a fronte dei rendimenti e cerchiamo di costruire prodotti che possano attraversare relativamente indenni una gamma variegata di contesti di mercato, includendo elementi di diversificazione scarsamente correlati fra loro e in grado di mitigare il rischio di portafoglio complessivo.

 

 

Informazioni importanti

Il materiale ha solo scopo informativo e/o di marketing e non è un consiglio o una raccomandazione di investimento. Consigliamo ai potenziali investiori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione di investimento. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore di un investimento puó oscillare e gli investitori potrebbero non ottenere l'intero importo investito.

Il materiale non è stato verificato da alcuna autorita di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Informazioni e opinioni sono ottenute/ tratte da fonti ritenute affidabili ma non garantiamo completezza ed esaustivitá, né che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri contenuti sono soggetti a cambiamento senza preavviso e possono differire da altre società del gruppo T. Rowe Price.

È vietata la diffusione, in qualsiasi forma, della pubblicazione e/o dei suoi contenuti. Il materiale è destinato all’uso esclusivo in Italia. Vietata la distribuzione retail.

Articolo precedente

Marzo 2020 / VIDEO

Una crisi del credito in quattro fasi: a che punto siamo adesso
Prossimo Articolo

Marzo 2020 / INVESTMENT INSIGHTS

La volatilità sul mercato del petrolio è destinata a continuare
202003‑1123677

Stai per uscire dal sito web di T. Rowe Price

T. Rowe Price non è responsabile per il contenuto di siti esterni, inclusi i dati di performance ivi contenuti. I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri.