Le opportunità “dimenticate” nei mercati emergenti

ottobre 2018
Ernest Yeung , Portfolio Manager

Quali sono le sue previsioni per i mercati emergenti?

Il 2018 è stato un anno volatile per i mercati emergenti. Molti sono preoccupati dal rafforzamento del dollaro, dai rialzi della Fed e dalla guerra commerciale con la Cina. Sono certamente eventi importanti, ma ancora più importanti sono i miglioramenti dei fondamentali in molti paesi emergenti. Questi cicli tendono ad essere lunghi ed è poco probabile che deraglino a causa di impatti a breve termine come un incremento dei tassi o il rafforzamento del dollaro statunitense. Molti paesi emergenti non ricorrono a finanziamenti in dollari e rispetto a cinque anni fa la situazione è cambiata notevolmente.

Le valutazioni riflettono i rischi attuali?

È opinione generale che le valutazioni dei mercati emergenti siano nel complesso su livelli equi. Quotano a un rapporto prezzo/utili pari a 13 e sono abbastanza in linea con le tendenze storiche di lungo periodo. Credo comunque che l’asset class presenti una polarizzazione di due estremi. I titoli dei settori della new economy sono costosi e scambiano a livelli superiori rispetto alle medie storiche, mentre nei settori più tradizionali della old economy, le valutazioni sono di fatto molto basse. Si tratta di settori quali finanziari, energia, materiali, che sul lungo periodo scambiano sulla fascia bassa del loro intervallo storico. Di conseguenza, da gestore value, non sono a corto di idee e ci sono molte opportunità interessanti da cogliere in termini di valutazioni.

In cosa differisce il suo approccio rispetto agli altri gestori EM?

Prima di tutto, l’universo value emergente è un’area trascurata dagli investitori tradizionali. Gran parte del patrimonio in gestione nei mercati emergenti è investito in stili core e growth. I titoli value sono poco presenti nei portafogli della maggior parte degli investitori. Ma sosteniamo che in questi settori le valutazioni sono basse e i fondamentali in miglioramento. In secondo luogo, per il nostro portafoglio, non ci limitiamo ad acquistare società a basso prezzo. Ricerchiamo di fatto i titoli “dimenticati” nelle aree in cui gli altri non effettuano sufficienti ricerche. Siamo convinti che T. Rowe Price disponga di uno dei team di ricerca nei mercati emergenti più vasto, in grado di permetterci di scoprire molti settori e società poco studiati e in cui gli investitori tradizionali sono sottoinvestiti.

Al momento in quali aree state individuando opportunità?

Una delle migliori opportunità in questo momento per noi è rappresentata dai titoli finanziari dei mercati emergenti. In termini settoriali, i finanziari rappresentano il secondo maggior sottopeso tra gli investitori nei paesi emergenti. Le valutazioni sono di fatto molto basse, ad una deviazione standard al di sotto della media. La spiegazione può risiedere nella mancata crescita dei prestiti in diversi paesi. Ma se la nostra visione macroeconomica top-down è corretta, questa attività economica registrerà un’accelerazione nei prossimi anni e la spesa in conto capitale si rimetterà in moto in diversi paesi. Credo quindi che sia solo questione di tempo prima che la crescita dei prestiti nei settori finanziari riprenda.

La seconda area che merita attenzione è rappresentata da paesi come il Sudafrica. In questo momento le valutazioni dei titoli delle società sudafricane orientate al mercato interno sono molto convenienti e le aspettative molto basse. Di conseguenza, questi titoli non stanno prezzando alcuna aspettativa elevata.

 

Rischi principali. La strategia illustrata nel presente documento è esposta in particolare ai rischi elencati di seguito:

Le transazioni in titoli denominati in valuta estera possono essere soggette a fluttuazioni dei tassi di cambio e possono incidere sul valore di un investimento. I rendimenti possono essere più volatili rispetto a quelli di altri mercati più avanzati, a causa di variazioni nelle condizioni politiche, economiche e di mercato. La strategia presenta un rischio maggiore dovuto alla sua capacità di adottare approcci orientati sia alla crescita sia al valore, al fine di ottenere una crescita del capitale a lungo termine.

 

201810-623500

Informazioni importanti

Questo materiale è fornito a scopo esclusivamente informativo. Il materiale non costituisce né si prefigge di fornire una consulenza di alcun genere, neppure in materia di investimento fiduciario; si consiglia ai potenziali investitori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione d'investimento. Le società del gruppo T. Rowe Price, incluse T. Rowe Price Associates, Inc. e/o le sue affiliate, ottengono ricavi dai prodotti e servizi di investimento di T. Rowe Price. I rendimenti passati non costituiscono un’indicazione affidabile di quelli futuri. Il valore di un investimento e l’eventuale reddito da esso derivante possono aumentare o diminuire. Gli investitori possono ottenere un importo inferiore rispetto a quello investito.

Il presente materiale non costituisce distribuzione, offerta, invito, raccomandazione o sollecitazione personale o generale all'acquisto o alla vendita di titoli in alcuna giurisdizione, né allo svolgimento di qualsiasi attività di investimento specifica. I contenuti del presente materiale non sono stati verificati da alcuna autorità di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Le informazioni e le opinioni qui presentate sono state ottenute o tratte da fonti ritenute affidabili e aggiornate; tuttavia, non siamo in grado di garantirne l'accuratezza né l'esaustività. Non vi è alcuna garanzia che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri qui contenuti sono espressi alla data indicata sul materiale e sono soggetti a cambiamento senza preavviso; questi pareri possono differire da quelli di altre società del gruppo T. Rowe Price e/o di loro associate. Il materiale non dovrà essere, in nessun caso, copiato né ridistribuito, in tutto o in parte, in assenza del consenso di T. Rowe Price.

Il materiale non è destinato ad essere utilizzato da persone che siano in giurisdizioni che vietino o limitino la distribuzione del materiale e in alcuni paesi tale materiale è fornito solo su richiesta specifica.

Il presente documento non è finalizzato alla distribuzione ai clienti retail in alcuna giurisdizione.