BLOG

La domanda di titoli growth crea opportunità value negli EM

Ernest Yeung , Portfolio Manager

L’incessante domanda da parte degli investitori in settori della new economy, come tecnologia e sanità, ha spinto le valutazioni di diverse società a crescita elevata dei paesi emergenti verso massimi storici. Gli investitori hanno tralasciato i tradizionali settori value - come banche, compagnie assicurative e industriali - malgrado il rapido miglioramento dei free cash flow. Oggi, lo scarto tra le valutazioni dei titoli della new e della old economy ha raggiunto i massimi degli ultimi vent’anni.
 

La classe di investimento value è trascurata nei mercati emergenti

Sotto certi aspetti, questa domanda non è sorprendente dato che i mercati emergenti (EM) tendono ad essere associati ad una crescita elevata. Da un’indagine sullo stato attuale dell’universo di investimento dei mercati emergenti emerge che circa l’87% di tutto il denaro attivo è investito in portafogli core o growth.
 

Eppure, per gli investitori value questa situazione ha creato diverse aree che vengono trascurate o dimenticate. Ad esempio, al momento posso acquistare quelle che ritengo essere le migliori banche nei mercati emergenti a prezzi storicamente bassi. Mentre i finanziari nei mercati sviluppati stanno avendo difficoltà a causa dei livelli depressi dei rendimenti obbligazionari decennali, le curve dei rendimenti in alcuni paesi dell’Europa centrale ed orientale, così come della Cina, si stanno irripidendo da due anni.

Ma il segmento value è diverso nei mercati emergenti

Tuttavia, l’investimento value nei paesi emergenti è molto diverso dal value nei paesi sviluppati. Essere meno costosi non basta. Ad esempio, molti investitori value dei paesi sviluppati si orientano verso l’acquisto di società “falling star”, con costi inferiori alla media, per poi attendere qualche evento catalizzatore che inneschi la mean reversion, ovvero il ritorno verso la media.

Noi non rimaniamo in attesa che si verifichi la mean reversion, ma piuttosto cerchiamo di anticipare attivamente i cambiamenti di fondamentali. Le azioni a basso prezzo possono restare economiche molto a lungo nei mercati emergenti a causa di strutture di controllo societario opache, governance più deboli e una prevalenza di società a partecipazione sociale o familiare, tra le altre cose. Ci sono anche poche storie di acquisizioni o di operazioni di leveraged buyout, e ciò significa che le opportunità per acquistare società a rapporti prezzo/utili o price/book davvero bassi e aspettare che ripaghino sono limitate.
 

Oltre alle valutazioni poco costose, un’altra trappola in cui diversi investitori nei mercati emergenti possono cadere è rappresentata dalle aree controverse del mercato. Argentina e Turchia sono sotto i riflettori oggi. Entrambi i paesi hanno registrato forti correzioni quest’anno, in ribasso rispettivamente di oltre il 50% e il 40%1. Punterei su di loro? No, perché sono mercati controversi. Piuttosto, preferisco lavorare su paesi, settori e titoli dei quali nessuno parla, dove i rischi di ribasso tendono ad essere più limitati rispetto ai titoli controversi. Concentriamo le nostre ricerche sull'individuazione di società di ottima qualità tralasciate dagli investitori e che presentano un solido potenziale di re-rating o di incremento delle valutazioni.

 

I titoli cosiddetti "dimenticati” rappresentano per noi un vantaggio

La nostra strategia Emerging Markets Value Equity ha appena compiuto tre anni e credo che ci siano oggi maggiori opportunità rispetto a qualsiasi altro momento passato. In termini di area geografica, sottolineerei il Medio Oriente. Le valutazioni azionarie in diversi dei paesi della regione sono vicine ai minimi storici. Se i prezzi del petrolio hanno messo a segno un recupero di recente, le azioni non si sono mosse. Per me ciò significa che c’è una disconnessione.
 

Inoltre, apprezziamo il Sudafrica, dove deteniamo determinati titoli finanziari, tra cui Nedbank, il quarto maggiore istituto di credito del paese, e la società di servizi finanziari Absa. Entrambi sono esposti al ciclo di ripresa macroeconomica e hanno una valida esposizione all’Africa continentale, una parte del mondo decisamente trascurata dagli investitori, ma dove rileviamo segnali di una solida ripresa.
 

Anche le imprese pubbliche dei paesi emergenti rappresentano, a nostro parere, un ulteriore bacino di opportunità. Gli investitori tendono ad avere una visione negativa di queste aziende, e in diversi casi hanno ragione, ma rimaniamo dell’opinione che sia possibile individuare delle imprese pubbliche di buona qualità. Un esempio può essere rappresentato da Sinopec Engineering, la società cinese di edilizia e di ingegneria. A nostro parere, Sinopec Engineering dovrebbe registrare una ripresa dei nuovi ordinativi per progetti a valle nel settore petrolifero e del gas cinese, che negli ultimi anni è stato interessato da scarsi investimenti. Siamo convinti che gli utili della società abbiano raggiunto i livelli minimi e che le prospettive siano in miglioramento.
 

Dato che diversi investitori continuano a concentrarsi su titoli growth di qualità, trascurando le molte società sconosciute e sottovalutate presenti nell’universo dei mercati emergenti, riteniamo che i paesi emergenti rimangano un terreno fertile per le opportunità value.
 

1Fonte: MSCI. MSCI non fornisce garanzie o dichiarazioni, espresse o implicite, e non si assume alcuna responsabilità riguardo ai dati MSCI qui riportati. Non è consentito ridistribuire o utilizzare ulteriormente i dati MSCI come base per altri indici, titoli o prodotti finanziari. La presente relazione non è stata approvata, rivista o prodotta da MSCI.

Rischi principali

Le transazioni in titoli denominati in valuta estera possono essere soggette a fluttuazioni dei tassi di cambio e possono incidere sul valore di un investimento. I rendimenti possono essere più volatili rispetto a quelli di altri mercati più avanzati, a causa di variazioni nelle condizioni politiche, economiche e di mercato. Il fondo presenta un rischio maggiore dovuto alla sua capacità di adottare approcci orientati sia alla crescita sia al valore, al fine di ottenere una crescita del capitale a lungo termine.

201810-634484

 

Informazioni importanti

Questo materiale è fornito a scopo esclusivamente informativo. Il materiale non costituisce né si prefigge di fornire una consulenza di alcun genere, neppure in materia di investimento fiduciario; si consiglia ai potenziali investitori di richiedere una consulenza legale, finanziaria e fiscale indipendente prima di assumere qualsiasi decisione d'investimento. Le società del gruppo T. Rowe Price, incluse T. Rowe Price Associates, Inc. e/o le sue affiliate, ottengono ricavi dai prodotti e servizi di investimento di T. Rowe Price. I rendimenti passati non costituiscono un’indicazione affidabile di quelli futuri. Il valore di un investimento e l’eventuale reddito da esso derivante possono aumentare o diminuire. Gli investitori possono ottenere un importo inferiore rispetto a quello investito.

Il presente materiale non costituisce distribuzione, offerta, invito, raccomandazione o sollecitazione personale o generale all'acquisto o alla vendita di titoli in alcuna giurisdizione, né allo svolgimento di qualsiasi attività di investimento specifica. I contenuti del presente materiale non sono stati verificati da alcuna autorità di vigilanza in alcuna giurisdizione.

Le informazioni e le opinioni qui presentate sono state ottenute o tratte da fonti ritenute affidabili e aggiornate; tuttavia, non siamo in grado di garantirne l'accuratezza né l'esaustività. Non vi è alcuna garanzia che eventuali previsioni si concretizzino. I pareri qui contenuti sono espressi alla data indicata sul materiale e sono soggetti a cambiamento senza preavviso; questi pareri possono differire da quelli di altre società del gruppo T. Rowe Price e/o di loro associate. Il materiale non dovrà essere, in nessun caso, copiato né ridistribuito, in tutto o in parte, in assenza del consenso di T. Rowe Price.

Il materiale non è destinato ad essere utilizzato da persone che siano in giurisdizioni che vietino o limitino la distribuzione del materiale e in alcuni paesi tale materiale è fornito solo su richiesta specifica.

Il presente documento non è finalizzato alla distribuzione ai clienti retail in alcuna giurisdizione.

Mercati emergenti